Michele Parisi

Michele Parisi

Il valore dei principi, ovvero differenze fondamentali fra i modelli statunitense e europeo

Michele Parisi - 22 Giugno 2014
Share

  Sempre più spesso e ormai senza più mio grande stupore, parlando con miei coetanei e con persone più mature, mi accorgo di come quasi tutti ritengano i principi una gran bella faccenda, sì, ma del tutto ininfluente. Ora, questa imperante disillusione intorno alla portata delle idee e alle sue ricadute pratiche sulle persone in carne e ossa, io personalmente non so come prenderla: se …

Continue reading

Scipione detto anche l’Africano. Con spunti

Michele Parisi - 12 Ottobre 2015
Share

È un film di Luigi Magni del 1971, con protagonisti Marcello Mastroianni, il fratello Ruggero (famoso perlopiù come montatore), Silvana Mangano e Vittorio Gassman. Lo propongo oggi, perché, forse, è in qualche modo attuale, qualcuno potrebbe anche leggere tra le righe fatti che odorano di recentissimi fatti. Fatti che odorano di recentissimi fatti. Anzitutto una precisazione su Luigi Magni, per chi non lo conoscesse. Uno …

Continue reading

Alla ricerca di un modello espressivo

Michele Parisi - 3 Giugno 2014
Share

  Fondamentalmente ciò che manca alla nostra generazione è il modello espressivo. Dicono, certo, che la nostra generazione non ha futuro, perché il futuro le sarebbe stato tolto: il che è assurdo. Disfattista e assurdo, perché inconcepibile. Non solo perché il futuro poi non è che tempo, tempo che sarà, e allora, fosse per questo, basterebbe aspettare. Soprattutto per il fatto che i momenti più …

Continue reading

Italiano e anglismi, inglese e italianismi

Michele Parisi - 15 Luglio 2015
Share

In questi giorni è stato rilasciato il trailer di Suicide Squad. A parte che si sarà notato il lemma trailer, laddove sarebbe stato possibile usare promo. Ma, se ci fate caso, da un po’ di tempo molti titoli di film di produzione straniera (soprattutto hollywoodiana) non vengono più tradotti dall’inglese o, se va bene, si affianca loro un sottotitolo italiano. E fossero solo i film! …

Continue reading

Lo Stato di polizia

Michele Parisi - 1 Maggio 2014
Share

Stato di polizia, appunto. Lo Stato di polizia ha costituito una fondamentale conquista a livello giuridico e pubblicistico: deriva da elaborazioni altissime capaci di giungere a concepire il concetto di Stato (Marsilio da Padova, Niccolò Machiavelli, Jean Bodin, fino a Grozio e Hobbes) e da conquiste praticamente percepibili e macchiate di sangue nel corso di tre, quattrocento anni o più. Alla fine del processo di …

Continue reading

In difesa del corvo – dissertazione semiseria

Michele Parisi - 13 Aprile 2014
Share

Pussa via, brutta cornacchia! et similia. Ricordo la goliardica tristezza di noi giovani classicisti, che invece di produrci in volgari gesti apotropaici additavamo per scaramanzia gli iettatori chiamandoli parrae (da parra, ae, uccello del malaugurio, che in realtà è poi un’upupa). Insomma, il corvo come uccello nero e  sciagurato, quando non addirittura cattivo e maligno, maledetto da Noè perché invece di riportare notizie della terra, …

Continue reading

Quale idea di bicameralismo?

Michele Parisi - 12 Aprile 2014
Share

Trovandomi a discutere del Governo, dico spesso di non concordare con Renzi nel metodo né in molto del merito. Tralasciando adesso il merito, circa il metodo tempo fa, quando Renzi venne eletto segretario del PD, scrissi: […] nel metodo vedo le sue ricette anziché di indirizzo e di educazione civile, di assecondamento di talune istanze, il che può portare a parer mio a abnormi mortificazioni …

Continue reading

Il gusto pop: se il costume diventa consumo

Michele Parisi - 10 Aprile 2014
Share

Proprio qualche tempo fa, durante il Festival di Sanremo, si è a lungo parlato di bellezza e di popolo: nelle due edizioni condotte da Fazio, vi è stata una non superficiale riflessione sullo spessore culturale del gusto popolare. È vero, ciò che si definisce pop ha da sempre una indubbia forza attrattiva, una carica primitiva e nobile che raggiunge la bellezza, ma tutto ciò può …

Continue reading

Crisi. Elezioni europee. Pensiero unico. Neofascismo

Michele Parisi - 8 Aprile 2014
Share

Quando vi furono le elezioni per l’Assemblea costituente, dopo la caduta del regime zarista, i bolscevichi non ottennero la maggioranza. Del resto, il vero centro del potere era il Congresso dei soviet, che controllava gran parte dell’esercito. I militari sciolsero l’Assemblea. Il seguito è abbastanza noto; non senza difficoltà e violenza si costituirà progressivamente l’URSS. Ciò che sembra, democraticamente, un obbrobrio, è ciò che invece …

Continue reading

Società in frantumi: quali cause, quale cura.

Michele Parisi - 3 Giugno 2015
Share

Tempo fa la lettura di un articolo di Simone Bacci sul corteo No-Expo di Milano mi spinse a formulare alcune osservazioni sulla facilità con cui nella nostra società globale (e, per quanto ci riguarda, in quella italiana) i fenomeni di protesta siano portati a degenerare in forme di violenza fine a se stessa. Nel pormi certi interrogativi mi sono chiesto peraltro se la violenza sia …

Continue reading