La meravigliosa storia di Laghat e il talentuoso Enrico Querci

La Redazione - 19 Marzo 2016

Mefistofele ossia quando l’universo esplose in teatro

La Redazione - 19 Marzo 2016

CINEMA IN GOLDONETTA: Lunedì il film ‘Diplomacy. Una notte per salvare Parigi’ di Volker Schlöndorff

La Redazione - 19 Marzo 2016
Share

Per la rassegna Cinema inGoldonetta
Lunedì 21 Marzo, ore 21
Un film drammatico ed affascinante ambientato nella Parigi del 1944
“DIPLOMACY. Una notte per salvare Parigi” di Volker Schlöndorff

Livorno. Dal regista tedesco premio Oscar per il miglior film straniero nel 1979 e Palma d’oro al festival di Cannes Volker Schlöndorff, la rassegna Cinema in Goldonetta propone per lunedì 21 marzo, alle ore 21 un film drammatico, affascinante, recitato in maniera sublime: “Diplomacy. Una notte per salvare Parigi”, Premio César al Festival di Berlino nel 2014.  

Riadattato per il cinema dall’opera teatrale Diplomatie di Cyril Gely, il film è ambientato a Parigi sul finire dell’agosto del 1944 quando l’arrivo degli alleati nella capitale francese fu immediatamente preceduto dal terribile ordine di Adolf Hitler di distruggerla completamente: solo il rapporto tra due uomini, il generale tedesco Dietrich von Choltitz (interpretato dall’intenso Niels Arestrup), governatore militare di Parigi ed il console svedese  Raoul Nordling (il bravo e convincente André Dussollier), eviterà che i ponti, le chiese ed i monumenti che erano stati già tutti minati siano fatti esplodere trascinando con essi tre milioni di cittadini.

Diplomacy (Foto 1)La pellicola, basata su una storia vera (esistono anche le biografie dei due uomini, scritte nel 1950), indaga le ragioni per cui von Choltitz si rifiutò di eseguire gli ordini del Führer, nonostante la sua lealtà per il Terzo Reich e lo fa da un preciso punto di vista: “Al contrario che in teatro, sullo schermo è necessario sapere chi sta raccontando la storia e il motivo per cui la sta raccontando – spiegò il regista Schlöndorff  legato a Parigi da una profonda storia personale e professionale lunga cinquant’anni – In questo caso poteva farlo solo il Console. Ecco perché il film inizia con una sua passeggiata di notte per le strade di Parigi, ossessionato dalle immagini della distruzione di Varsavia e torturato da una domanda assillante: come convincere il generale ad evitare di far eseguire l’ordine di distruzione firmato da Hitler il giorno prima”. Con dialoghi serrati, un’interpretazione sublime dei due protagonisti, Diplomacy svela una pagina di storia con una posta in palio altissima e così facendo indaga anche il rapporto tra l’uomo e la sua coscienza mantenendo sul grande schermo una ferma impostazione teatrale.

 

Il film sarà preceduto da una presentazione di Carlo Da Prato della Fondazione Goldoni.

L’ingresso è libero riservato ai Soci “Amici del Cinema La Goldonetta”; le iscrizioni si ricevono direttamente in Goldonetta la sera della proiezione oppure alla sede degli Amici del Teatro presso il negozio Antichità “Il Quadrifoglio” via Mayer 66.

Tutta la programmazione ed informazioni su www.goldoniteatro.it