Avellino-Livorno: l’imperativo è vincere! La presentazione del match.

La Redazione - 27 Febbraio 2016

Arte e terrorismo/ l’Isis, le opere d’arte e il denaro

La Redazione - 27 Febbraio 2016

Comunicati Stampa di Buongiorno Livorno

La Redazione - 27 Febbraio 2016
Share

 

Pubblichiamo i comunicati stampa di Buongiorno Livorno, formazione politica labronica:

Sabato 27 febbraio dalle 19,30 in poi, presso la sala degli Ex Asili Notturni in Via Terreni, Buongiorno Livorno invita a un

, iniziativa organizzata dal nostro Gruppo Eventi.
Come consuetudine condivideremo le bevande e le pietanze, dolci o salate, che i partecipanti vorranno portare, per trascorrere una serata in buona compagnia.
L’evento si concluderà con una bellissima, inaspettata sorpresa, che siamo certi apprezzerete.

Qui la pagina FaceBook legata all’evento: https://www.facebook.com/events/770001526465435/

Trattandosi di un’iniziativa di autofinanziamento c’è una quota di partecipazione di 7 euro, in ogni caso ricordiamo che non è obbligatoria.
Sarà molto gradita la vostra partecipazione.
In attesa di incontrarci #TUTTI vi inviamo i nostri più cordiali saluti.
Buongiorno Livorno.

 

 

BUONGIORNO LIVORNO PER L’AMMINISTRAZIONE CONDIVISA DEI BENI COMUNI

Il Consiglio Comunale, nella serata del 25 febbraio, ha approvato all’unanimità una mozione che il gruppo consiliare di Buongiorno Livorno ha presentato in merito alla richiesta di approvazione da parte del Comune di Livorno di un Regolamento sull’amministrazione condivisa, prendendo come riferimento il “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani” realizzato dall’associazione Labsus (Laboratorio di Sussidiarietà) di Bologna nel febbraio del 2014. Ad oggi oltre 65 Comuni italiani lo hanno già adottato (fra questi Bologna, Siena, L’Aquila, Trento, Bari, Brindisi, Terni, Ravenna ecc.) e 80 hanno la procedura in corso (fra queste Roma, Genova, Torino, Pisa ecc.).

L’approvazione del Regolamento e la sua realizzazione permetterebbe di favorire la gestione diretta dei beni comuni da parte dei cittadini, con effetti positivi da molti punti di vista, dando concretezza al principio di sussidiarietà orizzontale sancito dall’articolo 118 della Costituzione a seguito della revisione nel 2001.Uno strumento importante per permettere una sempre maggiore diffusione del concetto di cittadinanza attiva in cui il singolo potrà mettere a disposizione della collettività le proprie risorse umane per un impiego sempre più esteso di capitale sociale.

Buongiorno Livorno sta lavorando da tempo su questo tema, come dimostra quanto contenuto nel nostro programma elettorale del 2014 e l’incontro pubblico “L’ Amministrazione condivisa degli spazi pubblici cittadini” realizzato in occasione delle nostra ultima festa nel settembre 2015, alla presenza del professor Gregorio Arena, presidente di Labsus.

Siamo consapevoli che questo rappresenti soltanto il primo passo: per costruire una proficua e ordinaria prassi collaborativa tra rappresentanti e rappresentati, verso un riconoscimento sostanziale del ruolo da protagonista che il cittadino può e deve avere nella cura e gestione dei beni comuni, serve attivarsi alla formazione del personale amministrativo per promuovere gli strumenti a disposizione e per favorire la conoscenza e lo sviluppo di iniziative da parte dei cittadini e alla realizzazione dei necessari patti di collaborazione che diano vita alla relazione collaborativa.

Buongiorno Livorno, apprezzando la condivisione dimostrata anche dagli altri gruppi politici presenti in Consiglio Comunale, si impegna a monitorare l’amministrazione comunale affinché l’iter segua il suo corso e ci si attivi per dare sostanza al percorso appena iniziato, non sprecando le grandi opportunità che abbiamo davanti e sfruttando ciò che già esiste ed è a disposizione (la rete toscana delle amministrazioni che hanno adottato o stanno adottando il Regolamento e la Scuola Italiana dei Beni Comuni -SIBEC).

Da questo punto di vista seguiremo con la massima attenzione la possibilità che il Comune di Livorno possa acquisire al proprio patrimonio alcuni immobili attraverso il federalismo demaniale, sperimentandovi percorsi di amministrazione condivisa attraverso la gestione diretta da parte dei cittadini e favorendo forme di mutualismo e di pratiche economiche alternative “dal basso” che mettano al centro la cura e la valorizzazione dei beni comuni.

Stefano Romboli per il Gruppo Sociale di Buongiorno Livorno

Buongiorno Livorno