5 Dicembre 2020

Martedì 10 maggio, ore 21 – Goldonetta
Rotary Club Livorno e Teatro Goldoni presentano
Take The “E”
Omaggio a Duke Ellington
Il ricavato sarà utilizzato per un service rivolto all’ Opera Assistenza Malati Impediti OAMI di Livorno

LIVORNO – Martedì 10 maggio, alle ore 21 al Teatro La Goldonetta, Rotary Club Livorno e Teatro Goldoni presenteranno il concerto “Take The “E” – Omaggio a Duke Ellington”: una carrellata di brani immortali che hanno reso il “Duca” universalmente famoso dentro e fuori i confini della musica afroamericana.  Dagli anni ’20 del mitico Cotton Club, agli anni ’70 delle suites sinfoniche e degli acclamati tour mondiali, una carriera ed un percorso artistico esaltanti ed esemplari, celebrati in un concerto che ne rivive i fasti attraverso nuove originali versioni appositamente arrangiate per mettere in evidenza nuove impensate possibilità e la vera e propria valanga di talento dei musicisti coinvolti, con la direzione musicale di un autentico maestro dell’arte dell’improvvisazione come Mauro Grossi, pianista, compositore, arrangiatore e docente, che vanta una brillante e vastissima carriera artistica a livello nazionale ed internazionale. Insieme a lui, protagonisti della serata saranno Alessio Bianchi tromba e flicorno,  Vittorio Alinari sax & ance, Gabriele Evangelista contrabbasso, Andrea Melani batteria e percussioni, Guest vocalist Chiara Tortelli & Serena Berneschi.

Mauro Grossi - Foto TRIFILETTI / BIZZI
Mauro Grossi – Foto TRIFILETTI / BIZZI

“Nella storia della musica pochissime figure risultano assimilabili a quella di Duke Ellington – afferma Grossi – egli è stato il precursore di una quantità enorme di stili e modalità musicali, compositive e direttoriali,  che restano ancora dei miraggi per la maggior parte dei musicisti di oggi. E che dire di Ellington pianista? E’ stato un genio anche in questo e credo fermamente, che qualunque occasione sia buona per un tributo al Duca. Ogni volta è come celebrare talento, passione, ispirazione, ricerca, purezza, intuizione e comunicazione – insomma l’Arte in sé”.


Nasce così questo progetto/tributo, che presenterà brani popolari e praticamente sconosciuti del grande Duke rimaneggiate con maestria con quell’atteggiamento rispettoso e spregiudicato che caratterizza il modo di affrontare la musica Jazz da parte di Mauro Grossi, circondato da talentuosi amici, vecchi e nuovi per un gruppo dalle molte sfaccettature.

L’appuntamento, è stato scelto dal Rotary Club Livorno come occasione per un’ulteriore fase della loro lunga attività di sostegno a favore della città: in particolare, il ricavato dell’iniziativa sarà utilizzato per un service rivolto all’ Opera Assistenza Malati Impediti OAMI di Livorno.

Il Rotary Club Livorno è stato fondato nel 1925 (terzo Club in Italia) ed è uno dei più prestigiosi Rotary Club italiani; nella sua lunga vita ha sempre coltivato lo spirito di servizio e portato a buon fine numerosi programmi per il sostegno ai giovani ed alle attività sociali della città, per la conservazione dei beni culturali, per la promozione dell’etica nell’esercizio delle professioni e per lo sviluppo della cultura in tutte le sue forme. Attualmente il Club conta 85 Soci; suo presidente è il prof. Marco Luise.

 

Per partecipare al concerto e informazioni: Segreteria Rotary Club Livorno, tel. 0586 897081 – Rotaryclublivorno@gmail.com

Show Full Content
Previous Clinton versus Sanders, e l’eterno conflitto tra Ragione e Sentimento
Next Il Punto – la settimana in breve

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Countdown: La discesa in campo di TED contro il cambiamento climatico

26 Ottobre 2020
Close