22 Febbraio 2020

Venerdì 10 gennaio, ore 21 al Teatro Goldoni

Luca Barbareschi e Lucrezia Lante della Rovere in

Il cielo sopra il letto

Uno dei più bei testi di David Hare. La lancinante disputa sia amorosa che civile,

che non fa sconti a nessuno, tra un uomo e la sua ex amante

Foto Fabio Lovino (c)

Livorno. Dopo il debutto nazionale avvenuto lo scorso mese al Teatro Eliseo di Roma, arriva venerdì 10 gennaio alle ore 21 al Teatro Goldoni di Livorno per la stagione di prosa Il cielo sopra il letto Skylight, pluripremiato testo dello scrittore, sceneggiatore e regista di culto britannico David Hare. Interpretato da Lucrezia Lante della Rovere, Luca Barbareschi (che ne firma traduzione e adattamento oltre che la regia) e Paolo Marconi, Il cielo sopra il letto esplora la complessa e drammatica relazione tra Saverio, imprenditore benestante e vedovo, ed Elisabetta la sua giovane ex-amante, insegnante in una scuola di periferia. A un triennio di distanza dall’improvvisa e silenziosa fuga di lei, e un anno dopo la morte della moglie di lui, il divario tra i due sembra divenuto incolmabile: ne scaturisce una lancinante disputa sia amorosa che civile, un incontro che si trasforma al tempo stesso un insanabile dissidio tra due solitudini, tra due mondi, due età, tra la cultura conformista di lui e l’anticonformismo di lei.

Il testo racconta così l’incontro di una sola notte, tra i due ex innamorati, una notte in cui si riaccendono sia la passione erotica di un tempo sia le differenze ideologiche, unite ad un senso di colpa schiacciante che li porterà ancora una volta ad una separazione lacerante e allo stesso tempo inevitabile


Foto Fabio Lovino (c)

David Hare è uno dei più grandi autori britannici del nostro periodo ed è anche il più controverso – ha dichiarato Luca Barbareschi – Il cielo sopra il letto è una bellissima storia che pur essendo una straordinaria introspezione di un rapporto uomo-donna, riesce a diventare mirabilmente uno statement politico su quello che è lo scontro psicologico tra politically correctness e pensiero razionale logico. Lui è un uomo pratico, ma intellettualmente onesto. Lei riflette l’anima di Hare, è il personaggio nel quale si identifica. Lo sguardo dell’autore su questi due personaggi non è di chi giudica. Il cielo sopra il letto è una commedia romantica e al tempo stesso comica, perché lo scontro politico crea dei momenti esilaranti dovuti ai differenti punti di vista.

Esponente di una nuova generazione, Hare affida al figlio di Saverio il compito di mediare tra le solitudini di due ex intimi ora così concettualmente distanti e invocare una qualche solidarietà che, ai suoi occhi giovani, prescinde dalle barriere sorte tra il progressismo assistenziale di lei e il prototipo di una cultura affaristica rappresentata dalla figura paterna.

Skylight è stato originariamente prodotto dal National Theatre nel 1995, prima del trasferimento al West End e a Broadway, e ha vinto il Laurence Olivier Award come migliore nuova opera teatrale. Nel 1997 con la produzione che mise il testo in scena a Broadway, Skylight si è aggiudicato anche il Tony Award al miglior revival di un’opera teatrale.

La nuova produzione è realizzata dal Teatro Eliseo di Roma. Le scene sono di Tommaso Ferraresi, costumi di Federica De Bona, luci di Pietro Sperduti, musiche di Marco Zurzolo.


Foto Fabio Lovino (c)

Prezzi: posto unico numerato intero € 28, ridotto € 26, giovani under 25 € 16.

La biglietteria del Goldoni è aperta il martedì e giovedì ore 10-13 e il mercoledì, venerdì, sabato in orario 16.30-19.30; tel.0586204290. I biglietti per tutti gli spettacoli sono inoltre in vendita nei punti  TicketOne oppure on line collegandosi a www.goldoniteatro.it. – www.ticketone.itwww.boxofficetoscana.it.


Show Full Content
Previous Caos Libia: storia della guerra a noi più vicina
Next Goldoni torna martedì 14 gennaio “Il lago dei Cigni”, interpretato dal Balletto di Mosca – Russian Classical
Close

NEXT STORY

Close

Netflix The Witcher – La nostra recensione (no spoiler)

28 Dicembre 2019
Close