Ultimi giorni per visitare la V° Intercircoli Provinciale FIAF

Stefano Faraoni - 9 Aprile 2016

Obiettivo Livorno – Scatta la città: Federico Sonetti

Stefano Faraoni - 9 Aprile 2016

Livorno , che beffa! Lazzari gela il Picchi a tempo scaduto, salvezza sempre più lontana.

Stefano Faraoni - 9 Aprile 2016
Share

All’Armando Picchi  arriva un Bari in splendida forma, inserito in piena lotta playoff, 10 punti nelle ultime 4 partite e una massima serie che ora non sembra più  utopia. L’altra faccia della medaglia è un Livorno in condizioni a dir poco disastrose, 1 solo punto nelle ultime 4 gare che lo hanno condannato nei bassi fondi della classifica, in zona retrocessione e a solli 6 punti dall’ultima posizione, che è occupata da un Como rassegnato già da tempo. Stagione senza pace quella degli amaranto, iniziata benissimo ma capitolata subito dopo poche giornate, cambi in panchina e in società non hanno portato a nulla di buono,anzi, hanno peggiorato ancor di più la situazione, situazione che adesso è difficile da rimettere in piedi,anche i tifosi lo sanno e non risparmiano le critiche e il malcontento.Mancano 7 giornate alla fine del campionato e può succedere sempre tutto,  ma già da oggi il Livorno è chiamato a reagire ed i 3 punti sono obbligatori se si vuole evitare una serie C che manca da ben 15 anni.

Le dichiarazioni di Mister Colomba alla vigilia dell’importantissima sfida con  il Bari.

“Contro il Bari sarà una gara delicata. Nelle ultime partite non siamo mai stati messi sotto ma abbiamo raccolto zero. Giocheremo contro una squadra che ha delle ambizioni di alta classifica, ma siamo in casa nostra e questo deve dare la giusta spinta ai giocatori perché riescano a sfruttare le loro qualità. Una vittoria domani ci ridarebbe fiducia in noi stessi”

Il tabellino
Livorno(4-3-3)Pinsoglio, Antonini, Ceccherini, Emerson, Lambrughi, Biagianti (60′ Cazzola), Schiavone, Luci, Aramu (75′ Valoti), Fedato (67′ Baez), Vantaggiato. A disp: Ricci, Gasbarro, Vergara, Regoli, Moscati, Schetino. All. Colomba
Bari(4-3-3): Micai; Donkor, Tonucci, Di Cesare, Gemiti; Defendi (81′ Valiani), Romizi (57′ Donati), Dezi (57′ Lazzari); Rosina, Maniero, Sansone. A disp: Guarna, Rada, Contini, Jakimovski, Puscas, De Luca. All.: Camplone
Arbitro: Baracani di Firenze
Rete: 77′ Rosina, 86′ Cazzola, 94′ Lazzari
Note: angoli 5-5, ammoniti Romizi, Lambrughi, Micai, recupero 0′ + 4′

La Partita

Primo tempo: Padroni di casa che fanno la partita ma che non  hanno lo spunto  per fare davvero male all’avversario- . Questo è il ritornello che accomuna le ultime uscite della squadra di Colomba. Il Bari è spento e davanti non si è mai visto , anche grazie al grande lavoro di filtraggio fatto dai centrocampisti livornesi.La prima vera occasione è per il Livorno e si registra al minuto 14 ; bel cross dalla sinistra di Fedato che trova Aramu , di testa gira bene ma manca di poco il bersaglio grosso. Un minuto più tardi risponde il Bari con la conclusione dal limite di Sansone che trova un attento Pinsoglio. Al 25′ buona chance  per Vantaggiato su punizione da circa 30 metri, il destro va alto sopra la traversa. infine al 40′ buona conclusione di Schiavone, forte ma centrale, Micai non ha problemi nel bloccare.

Secondo tempo:  Come nel primo tempo, sono i padroni di casa a comandare il gioco per i primi 20 minuti .La partita non regala grandi emozioni fino al minuto 77 quando gli ospiti vanno in vantaggio, dagli sviluppi di un corner , la difesa livornese non libera bene,la palla finisce sul sinistro di Rosina che manda il pallone nel’angolino dove Pinsoglio non può arrivare. allora il Livorno si riversa a testa bassa nella metà campo avversaria e 10 minuti dopo aver subito gol, acciuffano un pareggio più che meritato, cross dalla sinistra di un ottimo Lambrughi, perfetto l’inserimento di Cazzola che al volo trafigge Micai. Al 92′ c’è l’occasione per i labronici per andare addirittura in vantaggio,  Vantaggiato   ci prova da fuori area, il suo tiro deviato sembra spegnersi in porta ma Micai compie un vero miracolo ed evita il 2-1. Ma è proprio un anno no per gli amaranto, a tempo scaduto arriva la beffa;al 94′ Lazzari fa 2-1 per il Bari   e per la quarta partita consecutiva sono zero i punti portati a casa dai ragazzi di  Colomba. La Salernitana vince in casa con il Latina e scavalca il Livorno che adesso è addirittura penultimo da solo a 33 punti.

Le Pagelle

Pinsoglio 6: Sempre attento durante i 90 minuti, sui gol non ha grandi colpe.

Antonini 5: Spinge poco sulla destra al contrario del suo collega Lambrughi, da un ex Milan ci si aspetta molto di più.

Ceccherini 5.5: può e deve fare meglio il livornese, non libera bene sul gol del vantaggio di Rosina.

Emerson 5.5:  come il suo compagno di reparto è disattento sul gol dello 0-1.

Lambrughi 7: corre per 3,ci mette grinta e spirito di sacrificio, suo l’assist per il gol del pareggio di Cazzola.

Biagianti 6,5: buona la partita del centrocampista esperto del Livorno, fa un buonissimo lavoro di recupero palla e filtraggio dei passaggi. Al suo posto entra Cazzola (6.5) che segna il gol del momentaneo pareggio dei labronici.

Schiavone 6 : per lui partita appena sufficiente, bene nel primo tempo, poi perde di vivacità.

Luci 6,5 : Il   capitano prova a guidare la nave fuori da un abisso senza fine, grinta corsa e muscoli per il centrocampo amaranto, poco lucido in fase offensiva.

Aramu 5.5: Dei tre davanti è quello meno vivace ma si fa vedere per qualche buono spunto, poi stanco lascia il posto a Valoti( s.v)

Fedato 6 + : insieme a Vantaggiato fanno una buona coppia , manca però la zampata vincente,lascia il posto a Baez 

Vantaggiato 6+: solito lavoro di sponda e sfondamento del Panzer, che però non è lucido quando si tratta di affondare il colpo.

Stefano Faraoni

@stewefara94