11 Agosto 2022

Il turno infrasettimanale di questa 29esima giornata di Serie B vede gli amaranto, reduci dalla sconfitta rimediata contro l’Avellino, ospitare all’Armando Picchi un Crotone sempre più lanciato verso la massima serie. Nonostante il grande divario in classifica il Livorno è chiamato all’impresa, deve conquistare preziosissimi punti per allontanare sempre più lo spettro dei playout.

Panucci schiera i suoi uomini per aggredire fin da subito gli ospiti, gli amaranto cercano di far girare il pallone ma nei primi minuti si alternano alcuni cambi di fronte che però non producono occasioni limpide, forse la migliore è quella verificatasi all’11° quando su un tiro cross di Vajushi in area non interviene nessuno regalando un brivido alla difesa ospite. Ma la svolta del match avviene al 20° minuto quando Luci, il capitano del Livorno, si fa espellere per un brutto fallo ai danni di Martella, nelle proteste anche il tecnico amaranto viene allontanato dal campo. Brutto episodio che rende ancor più complicata una partita già di per sé delicata e costringe i padroni di casa a giocare in inferiorità per almeno 70 minuti. Nonostante l’uomo in meno, il Livorno però tiene il campo chiudendo bene gli spazi e al 43° minuto tenta anche di far male al Crotone in contropiede ma il tiro di Baez termina alto.


Secondo tempo – Iniziata la ripresa si registra subito un’occasione del Crotone ma Pinsoglio para il tiro al volo di Stoian. Gli ospiti continuano a spingere e tengono il Livorno nella propria metà campo, così prima ci prova Di Roberto che però conclude alto e successivamente, intorno l’ora di gioco, il tiro di Claiton, scaturito da calcio d’angolo, fa tremare tutto l’Armando Picchi. Dopo pochi giri d’orologio ci prova anche Ricci dalla distanza ma Pinsoglio dice ancora no. Intanto il Crotone colleziona calci d’angolo ma al 70° il Livorno prova un’altra sortita, stavolta con Jelenic ma la sua conclusione non impensierisce i calabresi. Il Crotone continua a fare la partita ma il tempo stringe e così Juric dona nuova linfa alla squadra facendo subentrare Zampano e Torromino a Belasa e Stoian per continuare a spingere ed ottenere i 3 punti. Ma nonostante la pressione avversaria il fortino del Livorno continua a reggere, gli amaranto si difendono con le unghie e con i denti e riescono a bloccare la seconda della classe sullo 0-0. Un punto che vale oro considerato il valore dell’avversario e per come si era messa la partita.

Formazioni – Livorno: Pinsoglio, Antonini, Ceccherini, Vergara, Gasbarro, Luci, Schiavone, Biagianti (64′ Moscati), Jelenic, Vajushi (53′ Cazzola), Baez (85′ Comi). A disp: Ricci, Lambrughi, Emerson, Palazzi, Bunino, Vantaggiato. All. Panucci

Crotone: Cordaz; Ferrari, Claiton, Balasa (72′ Zampano); Ricci, Salzano, Barberis (87′ Paro), Martella, Stoian (76′ Torromino), Di Roberto, Budimir. A disp: Festa, Cremonesi, Capezzi, Sabbione, De Giorgio, Garcia. All.: Juric

Arbitro: Saia di Palermo

Note: angoli 4-1 per il Crotone, ammoniti Ricci, Ferrari, Gasbarro, Pinsoglio, espulso Luci al 20′, allontanato Panucci per proteste.

Alessio Nicolosi


Show Full Content
Previous All you Need is Cinema: I Film da Vedere nella Vita! (#346-350)
Next 12 DICEMBRE ’69 – Il Reichstag brucia di nuovo?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Nuova vita per le carrozze di Don Nesi

23 Dicembre 2021
Close