Gran Premio del Bahrain

Paolo Gambacciani - 28 Febbraio 2016

La fame controlla il cervello o il cervello controlla la fame?

Paolo Gambacciani - 28 Febbraio 2016

Livorno si rinnova, nasce Goldoni Contest: premi, partecipazione e community!

Paolo Gambacciani - 28 Febbraio 2016
Share

Il Goldoni, già da un po’ di tempo, non si occupa più solamente di promuovere e di gestire spettacoli teatrali, ma si impegna anche a creare e stimolare cultura. Questa intuizione ha trovato la sua piena espressione nella conferenza stampa di venerdì scorso, dove è stato annunciato alla stampa la nascita del portale Goldoni Contest.
Questo nuovo progetto ha come scopo principale quello di sollecitare la partecipazione di un’intera città. Per questo sono stati sviluppati e saranno promossi dei concorsi (i cd. ‘contest’) e,  sempre per il medesimo motivo, si darà vita a una community online (sempre sullo stesso sito), dove si potranno condividere informazioni e saperi.

I CONTEST, UN MODO PER CREARE INTERESSE E  PER PREMIARE I TALENTI:

[l’idea è quella di] aprire una innovativa stagione di partecipazione della città alle attività della Fondazione Teatro Goldoni attraverso un portale dedicato interamente ai giovani con un’eta compresa tra i 18 e i 35 anni che siano nati, studenti o residenti a Livorno [Marco Leone, Direttore Generale della Fondazione Goldoni]
Il Direttore Marco Leone

Il Direttore Marco Leone

Se lo scopo, come indicato dallo stesso Marco Leone, è quello di creare ‘un’innovativa stagione di partecipazione della città’ , l’arma principale della Fondazione Teatro Goldoni, sarà la creazione ed il lancio di contest a premi, come affermato anche da Saverio Dutti, consulente Goldoni per l’area progetti ed innovazione. I contest, se adeguatamente progettati e realizzati, saranno in grado di stimolare una generale aspettativa che creerà un grande interesse. Questi, conclude, nel medio termine,  faranno nascere un senso di community intono all’idea del ‘Goldoni Contest’. L’idea è così quella di creare un progetto che parli ai giovani e che porti loro ad esprimersi nei diversi campi artistici in cui hanno più talento. L’obiettivo è così che, in ultima istanza, essi stessi siano parte del processo di rinnovamento del Teatro Goldoni.

IL PRIMO CONTEST E’ GIA ATTIVO; 500€ AL VINCITORE E BIGLIETTI OMAGGIO PER TUTTI I PARTECIPANTI: Alla luce di quanto appena detto, il primo contest, che è attivo da venerdì scorso e che terminerà l’ultimo giorno di Marzo, ha l’obiettivo di rinnovare la vesta grafica della Fondazione Teatro Goldoni, inteso come materiale di promozione e di comunicazione declinato in tutte le sue forme sia online che offline. Come traccia è stato chiesto ai vari partecipanti di realizzare più proposte che vanno dal semplice biglietto da visita ad un poster di un evento-tipo del teatro. Queste proposte si concretizzeranno, poi, in un’idea grafica per il nuovo sito internet. Al vincitore sarà riconosciuto un contributo di 500€ e due abbonamenti al Goldoni per la stagione 2016/2017, mentre saranno distribuiti dei biglietti omaggio a tutti i partecipanti. Per ulteriori informazioni vi invitiamo a leggere il bando del concorso che è disponibile al seguente link

UNA COMMUNITY PER FAR PARTECIPARE UN’INTERA CITTA’: Insieme alla creazione di questi contest, la vocazione del progetto Goldoni Contest è quella di creare una communityLogo Goldoni Contest virtuale in cui si possa parlare di cultura. Nel portale è, così presente un vero e proprio social network in cui gli utenti, una volta che si saranno registrati col proprio profilo, potranno condividere informazioni o dibattere su questioni culturali proposte o dagli stessi utenti o dalla Fondazione o dall’Assessorato alla Cultura. Gli utenti potranno, infine, trovare collaborazioni fra di loro per futuri contest o per eventuali occasioni lavorative. Uno degli obiettivi, sottolinea Saverio Dutti, è quello di creare rapporti interpersonali per la creazione di eventi, workshop, corsi, dibattiti e percorsi partecipativi che saranno animati dallo staff di tale progetto. La gestione della community sarà coordinata dalla nostra redazione internet.

Questo progetto, accolto da parte mia con entusiasmo, rende così concrete le parole che Marco Leone ci concesse in un’intervista:

Un’istituzione come il Goldoni che deve essere aperta e funzionante, ha un ruolo fondamentale che è quello di dimostrare, che al di là delle chiacchiere e della retorica, anche un po’ reazionaria, di teatro si può vivere, è un mestiere.

 

A questo punto non ci resta che augurarvi una buona partecipazione!