7 Aprile 2020

LIVORNO – Nell’ambito del contest Obiettivo Livorno – Scatta la città: Scorci di Vita Livornese, l’Associazione Uni Info News si è prefissata tra gli “obiettivi” quello di far conoscere da un punto di vista artistico tutti i partecipanti, così che coloro che ci seguano possano dare uno sguardo all’artista che è dentro ognuno di loro.

Il quinto che intervistiamo a Roberto di Renzo, che ringraziamo calorosamente per le risposte e a cui auguriamo un forte in bocca al lupo!


Quando fai una foto cosa provi?

“Fermo il tempo”, allungo il tempo di una emozione…. Uso la mia macchina fotografica come un diario di viaggio,una specie di Moleskine.

Preferisci come soggetti le persone o i paesaggi? Perché?

Non ho preferenze. Essendo la mia macchina una specie di diario, fotografo tutto ciò che mi colpisce.

Propendi più per una macchina analogica o digitale? Quali pensi siano i vantaggi e gli svantaggi?

Macchina digitale. Non ho tempo per stare in laboratorio e svilupparmele. Con la digitale vedo subito il risultato delle mie foto.


Pensi che Livorno sia una città culturalmente attiva? E con una certa attenzione per l’ambito fotografico?

Direi di si anche se si potrebbe fare di più.

Cosa ne pensi dell’uso che si fa quotidianamente dei social per pubblicizzare o pubblicare le fotografie? Che ne pensi di Instagram?

Qualsiasi strumento per la diffusione di immagini e cultura mi trova d’accordo. E’ una specie di “piazza globale” nella quale ritrovarsi e scambiarsi opinioni e sensazioni.

Per te scattare le foto è più una questione “tecnica” o di impulso?

Senz’altro di impulso …. La tecnica viene da sé …. Come andare in bicicletta o guidare la moto.

Livorno offre sia paesaggi suggestivi che scenari tipici di una città come tante altre, alcuni anche con sfumature ricche di decadenza. Sei più attratto dai primi o dai secondi?

È una città di mare …. E, come tutte le città di mare, bellissima! Il mare influenza il carattere della gente ed il paesaggio.

Qualora tu dovessi arrivare tra i dieci selezionati per la votazione finale del Contest, cosa rappresenterebbe per te il laboratorio fotografico indetto dal comune?

Un’ottima occasione di scambio di esperienze di nuove conoscenze.

Cosa ti ha spinto a prendere parte al nostro Contest Fotografico?

Partecipare ad un contest significa confrontarsi, esporre le proprie opere alla critica altrui e quindi in definitiva migliorarsi.

Matteo Taccola

e

Claudio Fedele

Show Full Content

About Author View Posts

Matteo Taccola
Matteo Taccola

Sono uno studente della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa, curioso, estroverso, mi piace scrivere.
Ho voluto accettare la sfida postami da “Uni Info News”, mettermi alla prova e scrivere quello che penso con l’intenzione di potermi confrontare con tutti quelli che ci leggono.

Previous Fine dei giochi | Top & Flop 33esima giornata
Next Il duo Pedri-Gerini: da Barber a Piazzolla passando per Ravel

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Serie B il Punto. 4°giornata: Benevento capolista, si ferma l’Entella

24 Settembre 2019
Close