14 Agosto 2020

Matteo

CreMa è lo pseudonimo di Matteo Creatini, classe ’95, rapper, beatmaker e musicista livornese con un trascorso nel grunge e nell’alternative. Ha deciso di distaccarsi da questo mondo e passare a quello del Hip Hop e l’esperienza nel campo musicale, nonostante la giovane età, gli ha permesso di maturare un’anima artistica davvero notevole. Il suo sound è originale e ricco di passione, con un flow fresco e di tutto rispetto, capace di coniugare acustico ed elettronico, una cosa che onestamente non passa inosservata e conferma l’assoluto valore di Matteo nel mondo degli Mc. Oltre ad essere un musicista è anche un notevole attore, nel 2014 infatti è stato protagonista di una pellicola presentata, addirittura, alla biennale di Venezia. Vi lasciamo all’intervista che ci ha concesso con grande umiltà e disponibilità, qualità che a mio giudizio fanno capire l’altissimo livello e i grandi margini di crescita di questo divertente e promettentissimo ragazzo. Uni Info News ringrazia Matteo e vi augura una buona lettura.

Matteo è un vero piacere poterti conoscere, parlaci un po di te e raccontaci le tue origini…


Bella ragazzi! Mi chiamo Matteo, in arte CreMa, sono un rapper e beatmaker nato a Firenze, vissuto da sempre a Rosignano Solvay, trasferito da poco a Bologna, ho 20 anni e mi è sempre piaciuta molto la musica in generale. Inizialmente ho militato come chitarrista e cantante in varie formazioni ma ho trovato definitivamente la mia dimensione nel Rap ed attualmente sono al lavoro sui nuovi dischi, accompagnato dalla band, dal dj e fondendo rime con elettronica!

foto1 foto2

Molti vedono in te il futuro del ”liricismo” italiano, quanto hai lavorato per far emergere il tuo lato artistico?

”Broderone” ti ringrazio ma credo di dover ancora cacciare almeno una decina di dischi validi per incarnare il futuro del liricismo Italiano, per ora mi accontento del presente (ride). Scherzi a parte, chiaramente le liriche sono molto importanti per me, le curo meticolosamente non solo per il contenuto che voglio trasmettere, ma anche per una suddivisione metrica di sillabe e strippate del genere che mi son sempre piaciute molto, ho sempre odiato la scuola ma le poesie e la letteratura Italiana mi hanno sempre affascinato moltissimo.

Il tuo sound riesce a coniugare acustico e elettronico, quando hai cominciato a svilupparlo e soprattutto quanto lavori giornalmente sui tuoi brani?

Venendo dall’esperienza di una band ho sempre pensato la stesura dei brani, la loro struttura, supportata da un gruppo di musicisti e da loro arrangiata. Fondamentale è stato per me l’incontro con Giacomo Carlone a.k.a Made to Measure (l’altra metà del progetto CreMa) con il quale produco e giro live da oramai 3 anni. Confrontandomi con lui ed aprendoci a collaborazioni variegate siamo riusciti a trovare lo stile che ci piace.

Cosa ti ha portato a intraprendere questa strada?


Credo sia riassumibile con il concetto di “fotta” che tanto andava nei 90’ dell’Hip Hop italiano. Sono ”infottato”, mi piace salire sui palchi e sudare alla spina con la gente che muove il collo sotto la cassa, con i bassi. Con la band questo si accentua molto perché è d’impatto ed incuriosisce anche coloro che inizialmente si distaccherebbero dal classico Rap.

matteo2

Vedi un evoluzione del mondo Rap in Toscana?

Onestamente sono molto felice di vedere tanti ragazzi approcciarsi al rap in varie forme. Da Pisa a Grosseto, ovviamente Firenze, Val D’Arno e tutte le zone limitrofe, Livorno e Siena pullulano di promettenti rime e grassi beats. La Toscana non dorme, ricordatevelo.

T’ispiri a qualcuno? Chi sono gli artisti preferiti di Matteo?

Scontati? MF Doom, Mos Def, Kendrick Lamar, il primo Booba, in Italia sicuramente alcune liriche di Fabri Fibra e Salmo significano molto per me, affettivamente parlando e pure tecnicamente, cerco però di non copiare e quindi durante le produzioni dei dischi non ascolto granché musica, ho paura mi influenzi!

matteo3

Sappiamo che recentemente hai fatto un mini Tour e ti sei esibito al Mi AMI a Milano, vuoi raccontarci com’è andata?

Sì, è stata una bomba e ne approfitto per ringraziare le 0 booking che ci hanno aiutato a realizzarlo, l’ufficio stampa inesistente e tutte le sovrastrutture che io, Dj Molesto e i DaeDaL (band formata da Made to Measure e Treega) NON abbiamo. Tutte le date sono state chiuse grazie alla volontà di associazioni, ragazzi indipendenti e presi bene in giro per l’Italia che ci hanno supportato davvero inaspettatamente. A tutti loro va un grosso abbraccio ed un grazie enorme perché rappresentano la parte più pura di questa esperienza musicale. Il MI AMI è stato incredibile, vedere centinaia di persone ballare la tua musica non ha prezzo, davvero!

Che idea ti sei fatto del periodo storico che stiamo vivendo? Hai mai pensato di lasciare questo paese?

Credo (e non vi è alcuna polemica, giuro.) che attualmente l’Italia sia descritta benissimo da Ghali in un suo brano di recente uscita, con la frase “La mia ignoranza interessa più della tua cultura”. Il trend Italiano attualmente è piuttosto trash in ogni suo campo, dalla musica alla politica. Testa bassa continuo con il mio lavoro ben conscio dei limiti di questo paese ma consapevole, allo stesso tempo, delle sue enormi potenzialità culturali ed espressive.

Vuoi parlarci dei tuoi progetti futuri?

Attualmente sono al lavoro senza sosta per il nuovo disco in uscita per White Forest Records. Il disco vanterà delle super collaborazioni e mi vedrà ”rappare” su sonorità davvero fresche per l’Italia, su questo sono convintissimo. No spoiler per il resto.

Che consigli ti senti di dare a chi vuole intraprendere questa strada?

Perseverare, crederci, lottare e soprattutto non farsi MAI abbattere dalle critiche poiché le chiacchiere sono gratuite e gassose, un disco chiuso è un fatto intaccabile e tangibile.

Playlist per l’Estate by CreMa: 10 – Fabri Fibra feat Turi prod. Fritz da Cat – Sei Cavaliere? 9 – King Crimson – Pictures of a City 8 – Kendrick Lamar – Black Friday 7 – A$AP Mob – Yamborghini High ft. Juicy J 6 – Fabrizio de André + PFM – Sally 5 – Gorillaz – November Has Come ft. Mf Doom 4 – Electro Deluxe – Devil (20syl Remix) 3 – AHDamn! – WSOM 2 – Kaytranada ft Anderson Paak – Glowed Up 1 – Pusha T – Drug Dealers Anonymous ft Jay-Z

Contatti social:

FB CreMa

Video CreMa – Burbero

Show Full Content

About Author View Posts

Salvatore Amoroso
Salvatore Amoroso

Studente di Lingue e letterature straniere presso l'Università di Pisa, classe '89, nato a Vittoria (RG). Amante delle cultura Iberica. Sin da bambino s'innamora del cinema e della musica, divoratore seriale di pellicole, libri, album e serie TV. Ama sopratutto scrivere, correre e viaggiare. Crede fortemente nel genere umano e nella sua vena artistica.

Previous Riccardo Muti trionfa a Ravenna
Next L’arte è donna: intervista a Giulia Corrotti

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Toscana a Sinistra si presenta a Livorno

17 Luglio 2020
Close