Recensione di Flags of Ours Fathers

Giulia - 4 Giugno 2014

#LivornoRisponde : La Livorno che Verrà, Sabato 26 Settembre.

Giulia - 4 Giugno 2014

Writers Wednesday -poesie di Giusy Vanni

Giulia - 4 Giugno 2014
Share

Qui su Uni Info News, il mercoledì è dedicato agli scrittori: con cadenza settimanale, verranno pubblicati racconti e poesie di giovani autori da tutta Italia, selezionati dalla nostra redazione! Oggi abbiamo tre poesie di Giusy Vanni, che già conoscete per via del suo racconto breve Non ho radici. Buona lettura!

Scrivi poesie o racconti? Hai un romanzo nel cassetto? Contattaci all’indirizzo giulia.pedonese@uninfonews.it ricevi un feedback dalla redazione e pubblica con noi!

Poesie

di Giusy Vanni 

Ho vestito il letto
di fiori rosa e gialli,
e la ciniglia che la mamma
chiamava bella.
Ho tolto il manto azzurro
che mi potrò in paradiso
e le federe blu notte
che erano pregne di te.
Non mi distenderò
in questo letto fiorito
perché non sta li la mia gioia.
Appoggerò il capo sul divano,
guarderò oltre la finestra
grata ti penserò
come si pensa
del sole al mattino.

Attese, come si attende la primavera
incauta si abbandonò a quel sole.
Attese mentre fili argentei
le ricoprivano l’anima.
Attese ed attese ancora ma il suo cuore
non divenne mai …bianco.

Ci sono passi nella vita
2 Settembre ‘10 h 23,55

Ci sono passi nella vita
cosi lievi e tenui
che non affiorano
nemmeno più i ricordi.
Sospesi se ne stanno li
accartocciati nel camino.
bramosi di venti gelidi
per accenderli e riscaldarsi
Ci sono passi nella vita
cosi inermi e assenti
che non ha senso scriverli
La china si è gelata
un tratto trasparente
vuoto, melanconico
sfiora il foglio assente.
Ci sono passi nella vita
cosi inermi e assenti
che mi volto…
guardo i miei passi
e non li trovo.
Non lascia orme
il mio passaggio
sono sospesa
senza ricordi , senza parole
senza passi nella vita …

Foto di Vitale Tagliaferri

Foto di Vitale Tagliaferri

IMG_2405_cr Giusy Vanni nasce a Lucca il 30 maggio 1963, Lavora in un supermercato da 33 anni, adora stare in mezzo alla gente, ama il suo lavoro. Si avvicina alla poesia già da grande, anche se la coltivava in se fin da piccola. Riceve nel 2005 il Premio speciale della giuria Poesia singola al Premio Europeo di arti letterarie Via Francigena a Pontremoli. Nel 2007 Pubblica con Giovane Holden la sua prima raccolta di poesie Partecipando al Progetto “ Non Leggi spesso, leggi sottile”, dal titolo “Scarabocchi dell’anima”. Per lo stesso progetto nel 2010 Pubblica “Non Solo Fantasie”(imparare a convivere con la Sindrome Fibromialgica). Ogni pretesto è buono per ballare, anche da sola, in salotto. Quando balla, dice lei, è come assentarsi per un attimo dalla terra e fare una capatina in Paradiso.