Game of Thrones – Recensione 8×04: The Last of the Starks [SPOILER]

Matteo Provvidenza - 6 Maggio 2019

🗣️Adesso parlo io: intervista a Filippo Girardi, candidato al Consiglio Comunale per il Partito Democratico

Matteo Provvidenza - 6 Maggio 2019

SERIE B IL PUNTO. 18°giornata di ritorno: Padova e Carpi retrocesse in Serie C, ultimi 90′ per le sfide playoff e playout

Matteo Provvidenza - 6 Maggio 2019
Share

In Serie B, a soli 90 caldi minuti dal termine della regular season, sono aperti ancora i fronti promozione diretta, playoff e playout.

Ascoli-Palermo 1-2 – Nella giornata di riposo del Lecce, ne approfitta il Palermo che batte 2-1 l’Ascoli al Del Duca. Si decide tutto nel secondo tempo con la rete di Moreo che ha aperto le marcature. I marchigiani non si sono scomposti e hanno pareggiato pochi minuti dopo con Bright Addae ma sono i siciliani a spuntarla con la rete di Haas nei minuti finali del match. I siciliani si portano a -1 dal Lecce secondo e, in attesa di eventuali stravolgimenti dalla giustizia sportiva, mantengono vive le speranze di promozione diretta.

Benevento-Padova 3-3 – Tante emozioni al Vigorito. Passa per primo il Padova, che dopo appena 20 minuti trova il vantaggio con un gol di Pulzetti, abile a eludere la marcatura dei difensori giallorossi e a battere Montipò. Dopo appena 10′ arriva il pari dei padroni di casa con Coda, che sfrutta la sponda di Crisetig e supera un Minelli non impeccabile. Nella ripresa il Padova passa di nuovo grazie a Bonazzoli, che trasforma una transizione offensiva con un bel destro dal limite su cui non arriva Montipò. La gara resta vivace e a 10′ dalla fine Caldirola, sugli sviluppi di un corner, trova il gol del nuovo aggancio. Il finale è accesissimo: al 90′ Baraye fa 2-3 e permette al Padova di sperare ancora, ma proprio nell’ultima azione della partita – al 94′ – Massimo Coda segna e condanna i biancoscudati alla retrocessione aritmetica in Serie C.

Salernitana-Cosenza 1-2 — Finisce 1-2 allo stadio Arechi di Salerno la sfida fra Salernitana e Cosenza. Allo scadere del primo tempo Cosenza in vantaggio: Garritano va in gol a porta vuota dopo una respinta di Micai su tiro-cross di Tutino. Nella ripresa il pari che fa sperare i campani lo trova al 63’ Rosina sulla respinta di Tutino praticamente a porta vuota, ma al 90’ il Cosenza ritrova il vantaggio con Palmiero che fulmina Micai di destro dal limite. Per la Salernitana, quintultima a pari punti con il Livorno, appare lo spettro playout.

Livorno-Carpi 1-0 –  A seguito di un primo tempo ricco di emozioni ma privo di gol, il Livorno trova il vantaggio al 59′ grazie a Giannetti, che raccoglie un ottimo lavoro di Raicevic e conclude sul primo palo. Gli emiliani ci provano a più riprese ma vanno a sbattere contro un ottimo Zima e contro una sorte non favorevole. Il Livorno rischia ma va anche vicino al raddoppio a più riprese, sia con Agazzi che con Diamanti. Al triplice fischio i labronici appaiano la Salernitana a quota 38 e aspettano la gara dei campani contro il Cosenza, mentre gli emiliani accompagnano il Padova nella terza serie nazionale.

Cremonese-Brescia 0-0 – Termina a reti inviolate il match di Cremona con il Brescia che, dopo la promozione diretta conquistata, si aggiudica il titolo di Serie B (quarto titolo per le rondinelle).

Foggia-Perugia 1-0 – Il Foggia, con un rigore di Greco nella ripresa, porta a casa la partita, esce dalla zona retrocessione e si mette in quella playout con ancora 90′ di giocare. Il Perugia, invece, al momento resta fuori dalla zona playoff.

Spezia-Crotone 2-0 – Con i gol di Galabinov e Bidaoui lo Spezia piega il Crotone e mantiene vive le speranze playoff. Calabresi costretti a fare risultato nell’ultima gara per evitare eventuali playout.

Cittadella-Hellas Verona 3-0 – La risolve nel primo tempo il Cittadella contro un Hellas che adesso rischia seriamente di mancare i playoff. Decidono nella prima frazione le reti di Diaw, Moncini e Gori. I granata, quasi sicuri dei playoff, portano a casa il derby.

Venezia-Pescara 2-2 – Nonostante un grande Domizzi, autore di una doppietta, il Venezia viene raggiunto due volte dal Pescara (reti di Brugman e Mancuso per gli abruzzesi) e si trova in piena zona retrocessione, dopo la vittoria del Foggia nel Monday Night.

CLASSIFICA:

CLASSIFICA MARCATORI:
Donnarumma (Brescia): 25 reti
Coda (Benevento): 21 reti
Mancuso (Pescara): 19 reti
La Mantia (Lecce): 16 reti
Nestorovski (Palermo), Simy (Crotone) e Mancosu (Lecce): 13 reti
Verre (Perugia) e Torregrossa (Brescia): 12 reti
Pazzini (Hellas Verona), Diamanti (Livorno), Okereke (Spezia) e Tutino (Cosenza): 10 reti

PROSSIMO TURNO: ULTIMA GIORNATA
La regular season si chiuderà con le seguenti 9 partite in simultanea sabato 11 maggio alle ore 15: Brescia-Benevento, Carpi-Venezia, Crotone-Ascoli, Hellas Verona-Foggia, Lecce-Spezia, Padova-Livorno, Palermo-Cittadella, Perugia-Cremonese e Pescara-Salernitana. Riposa il Cosenza.

Guerin Sportivo

Intervento di Matteo Provvidenza sulla Serie B su Radio Voce e Passione