Arte e terrorismo/ Dall’Italia una speranza

Stefano Faraoni - 20 Febbraio 2016

Primarie U.S.A. – Hillary vince in Nevada, Trump fa il pieno in South Carolina

Stefano Faraoni - 20 Febbraio 2016

Livorno-Cesena 1-1, un pareggio che non serve a nessuno. Pagelle e commento del match.

Stefano Faraoni - 20 Febbraio 2016
Share

Nella 27esima giornata del Campionato cadetto si affrontano Livorno e Cesena. Sfida importante per i ragazzi di mister Panucci , che si volevano rialzare dopo la brutta caduta in trasferta con lo Spezia (in cui gli amaranto sono stati battuti per 3 reti a 0) e, sopratutto, avvicinarsi alla zona playoff. Dall’altra parte  un Cesena in piena ripresa e  in piena lotta promozione che  voleva approfittare dello scontro al vertice tra Cagliari e Pescara, per avvicinarsi al terzo posto in classifica. Un punto ciascuno non è un gran che visto e considerato che Ascoli e Modena hanno vinto e quindi avvicinato pericolosamente i labronici, mentre il Cesena non sfrutta la sconfitta del Pescara in casa della capolista Cagliari.

 

LA PARTITA
Primo Tempo: Prima frazione di gioco molto vivace, sopratutto grazie ai padroni di casa che hanno saputo imporre  il loro gioco, ai danni di un Cesena privo di idee.
A partire bene sono però gli ospiti, al 14° minuto reclamano un calcio di rigore per un tocco di mano più che dubbio da  parte di Ceccherini che blocca un colpo di testa di Garritano, Abbattista fa proseguire. Un minuto più tardi occasione Livorno; dagli sviluppi di un corner,  la palla arriva sul secondo palo, dove Gasbarro invece di tirare fa da sponda per un compagno, ma Gomis anticipa tutti e fa sua la palla. Al 21° arriva il gol che sblocca la gara, angolo dalla destra, Vantaggiato  fa la torre per Ceccherini che in spaccata al volo mette dentro per il vantaggio amaranto.
Al 24° minuto grande chance per i Livorno di raddoppiare, discesa sulla sinistra di Gasbarro che calcia malamente dal limite,il suo tiro diventa un assist per Vajushi che da due passi si fa ipnotizzare da Gomis. Non succede praticamente nulla fino al minuto numero 45 , quando da una respinta corta della retroguardia livornese, raccoglie Renzetti che va alla conclusione,il suo destro è alto di pochissimo. Dopo un minuto di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo.
Secondo Tempo: Il Livorno entra in campo per la ripresa  in maniera disincantata ed il Cesena ne approfitta trovando il gol del pareggio e dominando per quasi tutti i secondi 45 minuti. Poche  le emozioni rispetto al primo tempo.
Il primo acuto è del Cesena, al 47° Renzetti dalla sinistra mette dentro un buon cross per Djuric che di testa gira bene ma trova solo l’esterno della rete. Poco più tardi ci prova Vantaggiato dalla distanza ma la palla va di poco a lato. Al 55° arriva il pari del Cesena, Kone raccoglie una palla al limite dell’area di rigore, supera facilmente un pigro Jelenic  e con il destro trafigge Pinsoglio (il tiro ha subito una deviazione di Ceccherini che ha cosi ingannato l’estremo difensore del Livorno). Dopo il gol degli ospiti la partita non ha più grandi emoizoni, il Cesena tiene meglio il campo ma non punge, bisogna aspettare fino al minuto 87 quando è ancora una  volta pericoloso L’attaccante bosniaco Djuric che fa vedere la sua abilità migliore, cioè il colpo di testa, raccoglie dalla destra un perfetto cross e a botta sicura gira verso la porta ,trova un attentissimo Pinsoglio che gli nega la gioia del gol. si giocherà fino al 93° senza più occasioni degne di nota.
 
LE PAGELLE
PINSOGLIO  7 : incolpevole sul gol di Kone, salva il Livorno in più di un occasione, grande la parata su Djuric nei minuti finali.
ANTONINI  6 :  Qualche buona discesa ma anche qualche appoggio sbagliato di troppo, appena sufficiente l’ex Milan e Genoa.
CECCHERINI  6,5 : Buono il suo rientro in difesa, segno un gol da attaccante vero, peccato per la deviazione fatale sul gol del Cesena.
VERGARA 6+ : Partita molto fisica la sua, fa a spallate con Ciano per tutti i 90 minuti, nel complesso positivo.
GASBARRO  6,5: bella la sponda nel primo tempo neutralizzata da Gomis, corre tantissimo ed esce stremato nella ripresa.
LAMBRUGHI 6,5: (per Gasbarro al 28’ st) – Va a destra. Panucci passa al 3-5-2 , Salvataggi provvidenziali, soprattutto nel finale su Rosseti.
LUCI  6 : Dà ordine con l’esperienza, pur non essendo rapidissimo.
SCHIAVONE 5,5 :Bene nella prima frazione di gioco,svolge un lavoro importante nel mezzo al campo,poi si affievolisce nella ripresa.
JELENIC 5 : Dopo 10’ della ripresa si addormenta su Kone che gli soffia la palla e trafigge Pinsoglio per il pareggio.
VAJUSHI 7: Buoni spunti, l’albanese sfrutta la sua buona tecnica e la sua velocità, partita importante, esce tra gli applausi.
BUNINO S.V : (per Vajushi dal 39’ st) –  Si muove molto, ma ha pochi minuti per farsi vedere bene.
BAEZ 5: tira da tutte le posizioni ed in ogni modo, ma non è preciso. Panucci lo toglie dopo un’ora: aveva combinato poco o nulla.
MOSCATI 6 (per Baez al 15’ st): mette energia sulla fascia destra, tenta anche un paio di conclusioni ma senza fortuna.
VANTAGGIATO 6,5 : Sua la spizzata in area per Ceccherini che insacca l’1-0. Sempre presente nelle azioni offensive degli amaranto,punto fermo dell’attacco .

LE FORMAZIONI
Livorno(4-3-3): Pinsoglio, Antonini, Ceccherini, Vergara, Gasbarro (73′ Lambrughi), Luci, Schiavone, Jelenic,Vajushi(83′ Bunino), Vantaggiato, Baez(64′ Moscati). A disp: Ricci, Lambrughi, Emerson, Moscati, Cazzola, Biagianti, Bunino, Borghese, Comi. All. Panucci
Cesena(4-2-3-1): Gomis; Renzetti, Magnusson, Capelli, Perico; Kessie(45′ Sensi), Kone; Cascione, Ciano(86′ Rosseti), Djuric, Garritano(50′ Falco). A disp: Agliardi, Falasco, Sensi, Fontanesi, Valzania, Caldara, Falco, Ragusa, Rosseti . All.: DragoArbitro: Abbattista di Molfetta.Rete: 19′ Ceccherini. 60′ Kone.
Note: angoli 7-5 per il Livorno, ammonito Capelli, Perico, Vergara, Cascione, Jelenic, Ceccherini, recupero 1′ + 3′, spettatori 5.569
Twitter : @stewefara