13 Dicembre 2019

Settimana turbolenta in casa Ferrari: Montezemolo, dopo il deludente Gran Premio del Bahrain, ha fatto i conti con il proprio team a seguito del quale sono poi giunte le mattiacci_shanghai_ansadimissioni di Domenicali. Certamente non saranno solo sue le responsabilità, non è lui a progettare il motore o a cambiare le gomme, ad ogni modo a raccogliere la sua eredità è stato scelto Mattiacci, ex presidente di Ferrari nord America. Venendo alla gara abbiamo assistito al solito strapotere Mercedes ma anche ad un timido risveglio proprio in casa Ferrari.

Sul circuito di Shangai si spengono i semafori e Hamilton tenta subito la fuga, Vettel si lancia al suo inseguimento mentre Massa riesce a inserirsi e recuperare diverse posizioni ma si scontra contro la Ferrari di Alonso. L’impatto fa sì che le ruote della Williams del brasiliano si sollevino ma fortunatamente, entrambe le vetture, non ne risentono e continuano la gara. Anche la Williams di Bottas si scontra con Rosberg ma anche qui senza conseguenze rilevanti. Alonso parte molto bene tant’è che dalla 5’ posizione raggiunge la 3’, un tassello fondamentale nell’economia della gara che permette allo spagnolo di gestire la stessa.

AUTO-PRIX-CHN-F1 Intorno al decimo giro le vetture cominciano ad avere dei problemi legati al degrado delle gomme e inizia il balletto  dei pit stop. Così si fermano prima Alonso, poi Raikkonen seguiti dalle Williams, ma durante il pit stop di Massa i  meccanici sbagliano a montare le gomme e l’ex ferrarista finisce in fondo al gruppo. Anche la Red Bull pasticcia ai  box ma nella strategia, facendo così perdere delle posizioni a Ricciardo e a Vettel, sorpassato quest’ultimo proprio da Alonso che si posiziona secondo alle   spalle di Hamilton. I guai per la Red Bull e in particolar modo per il campione  in carica non finiscono qui. Vettel  cerca di recuperare ma viene superato da Rosberg ed è netta la supremazia della  Mercedes nei suoi confronti ma il  peggio è quando Ricciardo gli si mette in scia. Dal box ordinano al tedesco di  lasciar passare il compagno di squadra,  Vettel protesta via radio ma poco dopo l’australiano trova il varco giusto e  supera il compagno.

Successivamente al secondo pit stop Alonso perde la seconda posizione in favore di Rosberg ma poi si fermano  anche le Red Bull e conquista la terza posizione che gestisce con intelligenza fino alla fine. Sfortunata, ancora una volta, la gara di Raikkonen che alla fine arriva 8’. Hamilton e la sua vettura hanno un altro passo e non hanno rivali,  Alonso compie una grande gara che lo porterà ad arrivare 3’ottenendo il primo podio della stagione. Per quanto  riguarda le Red Bull Ricciardo arriva 4’ mentre Vettel 5’.

Capitolo Ferrari – Alonso come detto arriva 3’ e riporta su il morale della scuderia ma la cosa che più rende ottimisti è il motore. Nelle gare precedenti ricordiamo come Chinese Formula One Grand Prixle due vetture rosse fossero visibilmente più lente delle altre, stavolta no. Il passo gara dello spagnolo ha impressionato tutti e finalmente l’erogatore della potenza del motore sembra funzionare. I punti che dividono Alonso dalla testa della classifica sono troppi ma tra tre settimane si corre a Barcellona e ci aspettiamo un altro passo in avanti della Ferrari.

La classifica

RU Pilota Punti Numero Vittorie Gare Gare a punti Pole position Podi
1 Rosberg, Nico 79.0 6 1 4 4 1 4
2 Hamilton, Lewis 75.0 44 3 4 3 3 3
3 Alonso, Fernando 41.0 14 0 4 4 0 1
4 Hulkenberg, Nico 36.0 27 0 4 4 0 0
5 Vettel, Sebastian 33.0 1 0 4 3 0 1
6 Bottas, Valtteri 24.0 77 0 4 4 0 0
6 Ricciardo, Daniel 24.0 3 0 4 2 0 0
8 Button, Jenson 23 22 0 4 2 0 1
9 Magnussen, Kevin 20 20 0 4 2 0 1
10 Perez, Sergio 18.0 11 0 3 3 0 1
11 Massa, Felipe 12 19 0 4 2 0 0
12 Raikkonen, Kimi 11.0 7 0 4 3 0 0
13 Kvyat, Daniil 4.0 26 0 4 3 0 0
13 Vergne, Jean Eric 4 25 0 4 1 0 0
15 Grosjean, Romain 0 8 0 4 0 0 0
16 Sutil, Adrian 0 99 0 4 0 0 0
17 Gutierrez, Esteban 0 21 0 4 0 0 0
18 Chilton, Max 0 4 0 4 0 0 0
19 Kobayashi, Kamui 0 10 0 4 0 0 0
20 Maldonado, Pastor 0 13 0 4 0 0 0
21 Ericsson, Marcus 0 9 0 4 0 0 0
22 Bianchi, Jules 0 17 0 4 0 0 0

Alessio NicolosiAUTO-PRIX-CHN-F1-PODIUM

Show Full Content
Previous Kung Fu Panda 3 : “Chi sono? Io sono il Guerriero Dragone!”
Next Giornata Europea della Musica Antica a Massa

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

L’Empio Punito di Melani inaugura la Stagione Lirica del Teatro Verdi di Pisa

11 Ottobre 2019
Close