Sabato, “Scenari di Quartiere”: Crestacci in ‘Sull’oceano’

Melissa Aglietti - 23 Settembre 2017

“Scenari di Quartiere”, lunedì è il turno di San Marco con S. Filippi

Melissa Aglietti - 23 Settembre 2017

Le scuole pisane alla scoperta dei nuovi murales di Porta a Mare

Melissa Aglietti - 23 Settembre 2017
Share

La prima edizione del festival di arte pubblica “Welcome to Pisa” è iniziata a luglio in concomitanza con la parte conclusiva dei lavori per l’apertura dell’incile ai Navicelli. Questa iniziativa, curata da Gian Guido Maria Grassi in collaborazione con l’assessore alla cultura del Comune di Pisa Andrea Ferrante, l’Ufficio Scolastico Territoriale di Pisa e con il patrocinio dell’Ateneo Pisano, mira, attraverso la realizzazione di opere permanenti da parte di artisti figurativi e astratti, italiani e stranieri, tutti di livello internazionale, alla riqualificazione del quartiere di Porta a Mare attraverso la creazione di un vero e proprio distretto di arte contemporanea.

Con l’inizio dell’anno scolastico, le scuole pisane vengono chiamate ad una diretta conoscenza di questi murale che stanno cambiando il volto di un quartiere che più di altri ha subito in passato i danni della guerra ed anche in anni più recenti, nonostante la sua collocazione tutt’altro che periferica, è rimasta un po’ ai margini dello sviluppo della città.  Proprio caratteristico della street art è il diretto coinvolgimento del tessuto sociale dove le opere sono realizzate e a cui sono primariamente dedicate. Sono stati pertanto coinvolti diversi ordini di Scuola con attività declinate secondo l’età dei partecipanti.

Si comincia giovedì 28 settembre con la scuola primaria “A. Biagi”. Alle ore 9:00, il Progetto “Welcome to Pisa ” sarà illustrato a tutti gli alunni e ai rappresentanti dei genitori nella Palestra della Scuola dagli artisti alla presenza dei rappresentanti delle autorità. Successivamente, gli alunni delle classi quarte e quinte saranno accompagnate alla scoperta dei murales realizzati: ‘Re-Nasci’, ‘Pisa 01’, ‘Arno,30 toni’ e ‘River Stories’. Avranno inoltre la possibilità di osservare l’artista Ozmo durante la realizzazione della sua opera. Nel pomeriggio, alle ore 14:30, sarà la volta dei bambini della Scuola dell’Infanzia “Beltrami” che saranno accompagnati in un breve tour alla scoperta delle opere realizzate.

Per sabato 30 settembre è in programma la preview per le scuole secondarie di II grado (Liceo Scientifico “Buonarroti”, Liceo Scientifico “Dini”, IIS “Pacinotti Galilei” e Liceo Artistico “Russoli”).

Alle ore 9:00 è previsto il ritrovo presso l’Aula Magna dell’IIS “Galilei Pacinotti”. All’evento saranno presenti l’assessore Andrea Ferrante, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Pisa Luigi Sebastiani, il curatore Gian Guido Maria Grassi, gli artisti Moneyless (Teo Pirisi), Tellas (Fabio Schirru) e Ozmo (Gionata Gesi). Dopo una breve introduzione iniziale di illustrazione del Progetto, gli studenti saranno accompagnati in un percorso di scoperta che da “Tuttomondo” di Keith Haring entra nel quartiere di Porta a Mare arrivando fino alla Darsena pisana, sostando davanti ai murales realizzati: ‘Re-Nasci’, ‘Pisa 01’, ‘Arno,30 toni’ e ‘River Stories‘.

Da segnalare infine che anche gli studenti universitari sono stati coinvolti attraverso tirocini formativi afferenti al corso di Cinema Musica e Teatro.

La Prorettrice agli studenti professoressa Antonella del Corso sottolinea “il Festival può fornire opportunità formative per gli studenti del corso di laurea in Discipline dello spettacolo e della comunicazione, grazie alla convenzione con l’Ateneo per l’attuazione di tirocini curriculari. Rappresenta dunque non solo un’occasione di accrescimento culturale per il territorio, ma anche un’opportunità per  rinnovare la stretta connessione tra l’Università  e le realtà che sul territorio cittadino si manifestano”.