SERIE B IL PUNTO. 6°giornata di ritorno: il Brescia vince e allunga sul Palermo che ha riposato

Alessio Nicolosi - 25 Febbraio 2019

Non solo Trashopoli #1: Dalle stelle alle stalle, come può uscire il M5s dalla sua crisi?

Alessio Nicolosi - 25 Febbraio 2019

Oscar 2019, tutti i vincitori

Alessio Nicolosi - 25 Febbraio 2019
Share

Anche quest’anno, puntuale come sempre, è andata in scena la magia degli Oscar. Ma è senz’altro un’edizione atipica quella avvenuta la scorsa notte al Dolby Theatre di Los Angeles.

Infatti, come ormai spesso accade negli ultimi anni, ad accompagnare anche questa 91° edizione non sono certo mancate le polemiche; innanzitutto perché come presentatore era stato scelto Kevin Hart ma l’attore successivamente si è dovuto ritirare a causa delle critiche ricevute per alcuni tweet omofobi risalenti a diversi anni prima. Per questo motivo, per la prima volta dopo ben 30 anni, la cerimonia degli Oscar non ha avuto alcun presentatore ufficiale.

In secondo luogo perché l’Academy, con l’intenzione di accorciare la durata della cerimonia, aveva scelto di premiare alcune categorie in concorso durante i break pubblicitari. Decisione che è stata poi ritirata per le grandi polemiche che aveva suscitato tanto da aver ricevuto aspre critiche da molti personaggi del cinema tra cui anche Tarantino e Scorsese. Insomma, un’edizione che non è certo partita sotto i migliori auspici.

Ma veniamo alle premiazioni, ad aggiudicarsi la statuetta più ambita di Miglior Film è stato Green Book che ha vinto l’Oscar anche per Miglior Attore Non Protagonista e Miglior Sceneggiatura Originale. Ma le altre pellicole non sono rimaste a mani vuote poiché, a differenza di tante altre edizioni, non c’è stato un film che ha sbaragliato la concorrenza. Dunque se Green Book festeggia l’Oscar più ambito, Bohemian Rhapsody porta a casa, oltre ad altri Oscar tecnici, quello per il Miglior Attore Protagonista per Rami Malek, il super favorito di quest’anno. Da segnalare anche i tre premi Oscar vinti da Black Panther che di fatto lo rendono il cinecomics più premiato di sempre e Roma che porta a casa le statuette per Miglior Regia e Miglior Fotografia e Miglior Film Straniero. Molto interessante anche la vittoria di Spiderman: Un nuovo universo che vince la concorrenza di Ralph Spacca-Internet e Gli Incredibili 2 nella categoria Miglior Film d’animazione.

Ma premiazioni a parte, uno dei momenti più toccanti della serata è stato quando Lady Gaga e Bradley Cooper sono saliti sul palco per intonare Shallow che non solo ha emozionato tutti i presenti ma ha meritatamente conquistato l’Oscar come Miglior Canzone.

Di seguito tutti i vincitori:

Miglior Film

Black Panther 
BlacKkKlansman 
Bohemian Rhapsody 
La favorita
Green Book 
Roma 
A Star is Born 
Vice

Miglior regia
Spike Lee, BlacKkKlansman
Paweł Pawlikowski, Cold War
Yorgos Lanthimos, La favorita
Alfonso Cuarón, Roma
Adam McKay, Vice

Miglior attrice protagonista
Yalitza Aparicio, Roma
Glenn Close, The Wife
Olivia Colman, La favorita
Lady Gaga, A Star Is Born
Melissa McCarthy, Copia originale

Miglior attrice non protagonista
Amy Adams, Vice
Marina de Tavira, Roma
Regina King, Se la strada potesse parlare
Emma Stone, La favorita
Rachel Weisz, La favorita

Miglior attore protagonista
Christian Bale, Vice
Bradley Cooper, A Star Is Born
Willem Dafoe, At Eternity’s Gate
Rami Malek, Bohemian Rhapsody
Viggo Mortensen, Green Book

Miglior attore non protagonista
Mahershala Ali, Green Book
Adam Driver, BlacKkKlansman
Sam Elliott, A Star Is Born
Richard E. Grant, Copia originale
Sam Rockwell, Vice

Miglior film straniero
Capernaum (Libano)
Cold War (Polonia)
Never Look Away (Germania)
Roma (Messico)
Shoplifters (Giappone)

Miglior film d’animazione
Gli Incredibili 2 
Isle of Dogs
Mirai 
Ralph Spacca-Internet 
Spider-Man: Un nuovo universo

Miglior corto d’animazione
Animal Behavior
Bao
Late Afternoon 
One Small Step 
Weekends

Miglior sceneggiatura originale
La favorita
First Reformed 
Green Book 
Roma 
Vice

Miglior sceneggiatura non originale
The Ballad of Buster Scruggs 
BlacKkKlansman 
Copia originale
Se la strada potesse parlare
A Star is Born

Miglior colonna sonora originale
Black Panther 
BlacKkKlansman 
Se la strada potesse parlare
Isle of Dogs 
Il ritorno di Mary Poppins

Miglior canzone originale
All the Stars – Black Panther 
I’ll Fight – RBG 
The Place Where Lost Things Go – Il ritorno di Mary Poppins 
Shallow – A Star is Born
When A Cowboy Trades His Spurs For Wings – Ballad of Buster Scruggs

Miglior montaggio
BlacKkKlansman
Bohemian Rhapsody
La favorita
Green Book
Vice

Miglior fotografia
Cold War 
La favorita
Never Look Away 
Roma 
A Star is Born

Miglior scenografia
Black Panther 
La favorita
First Man 
Il ritorno di Mary Poppins 
Roma

Miglior costumi
The Ballad of Buster Scruggs 
Black Panther 
La favorita
Il ritorno di Mary Poppins Returns 
Maria Regina di Scozia

Miglior effetti speciali
Avengers: Infinity War 
Christopher Robin 
First Man 
Ready Player One 
Solo: A Star Wars Story

Miglior trucco
Border 
Maria Regina di Scozia
Vice

Miglior editing sonoro
Black Panther 
Bohemian Rhapsody
First Man 
A Quiet Place 
Roma

Miglior mix sonoro
Black Panther 
Bohemian Rhapsody 
First Man
Roma 
A Star is Born

Miglior cortometraggio
Skin 
Detainment
Fauve
Marguerite
Mother

Miglior corto documentario
Black Sheep 
End Game 
Lifeboat 
A Night at the Garden 
Period. End of Sentence

Miglior documentario
Free Solo 
Hale County 
This Morning, This Evening 
Minding the Gap
Of Fathers and Sons 
RBG

 

Alessio Nicolosi