Goldoni – Eventi: Questo sabato “Canto-Libero – Lucio 1998-2019”, omaggio alle canzoni di Battisti e Mogol

Alessio Nicolosi - 12 Marzo 2019

Goldoni – Scenari di Quartiere nel weekend a San Jacopo con Barresi in “Natale Papini”

Alessio Nicolosi - 12 Marzo 2019

Promossi e bocciati della 27° giornata di Serie A

Alessio Nicolosi - 12 Marzo 2019
Share

E col monday match disputato all’Olimpico tra Roma – Empoli viene archiviata anche questa 27° giornata di Serie A. Una giornata dove ancora una volta non sono mancate le sorprese e gli spunti. Dalla Juventus che seppur schierando le secondo linee, in attesa della sfida di Champions League, travolge 4-1 l’Udinese, all’Inter che trova la vittoria nonostante l’assenza di Icardi. Dal pareggio sofferto del Napoli contro il Sassuolo, fino al Milan che grazie al gol decisivo del solito Piatek si consolida sempre più al terzo posto. Ma andiamo a vedere chi in questa giornata si è distinto in positivo e in negativo.

Promossi

Belotti: dopo una lunga latitanza scandita da alti e bassi, sembra finalmente essere tornato quello di una volta e la doppietta rifilata al Frosinone lo dimostra. Adesso i gol dell’attaccante granata possono essere più decisivi che mai per lanciare il Torino nella corsa all’Europa League.

Kean: ormai questo millennials non è più una sorpresa ma regala sempre più conferme, come la prestazione condita da una fantastica doppietta contro l’Udinese. A questo punto è forse lecito pensare che la Juventus dovrebbe prendere in considerazione l’idea di mandarlo in prestito, considerate le sue doti e la giovane età è uno spreco vederlo in panchina. Merita di crescere anche e soprattutto in ottica nazionale.

Inter: certo, la Spal non è un avversario irresistibile ma questi sono 3 punti molto importanti, da un lato perché fanno sicuramente respirare l’ambiente nerazzurro ma anche e soprattutto per restare agganciati all’obbiettivo Champions.

Bocciati

Napoli: certo il campo del Sassuolo non è un campo facile ma sembra che i partenopei ormai abbiano mollato un po’ la Serie A e tutte le energie, fisiche e mentali, siano rivolte alla conquista dell’Europa League. Col distacco dalla Juventus non può che essere così ma occhio a non distrarsi troppo perché là dietro le inseguitrici si fanno sempre più vicine.

Gasperini: brutto episodio quello avvenuto in Sampdoria – Atalanta, pare che il tecnico della Dea, entrando nel tunnel che porta agli spogliatoi abbia colpito Ienca, dirigente dei blucerchiati, che è addirittura caduto a terra. La dinamica della presunta “manata” non è ancora chiara ma alle accuse del presidente Ferrero sono comunque arrivate celeri le scuse dello stesso tecnico.

 

Di seguito tutti i risultati:

Juventus 4 – 1 Udinese

Parma 1 – 0 Genoa

Chievo Verona 1 – 2 Milan

Bologna 2 – 0 Cagliari

Frosinone 1 – 2 Torino

Inter 2 – 0 Spal

Sampdoria 1 – 2 Atalanta

Sassuolo 1 – 1 Napoli

Fiorentina 1 – 1 Lazio

Roma 2 – 1 Empoli

 

Alessio Nicolosi