23 Maggio 2022

Greenpeace ha effettuato al Salone del Libro di Torino 2013 un sondaggio che ha raccolto le opinioni di molti lettori italiani attraverso cinque domande sulla carta riciclata.

Hanno risposto più di 21 mila persone, di queste circa il 91,5% afferma che non vi è nessuna problematica nel leggere su carta riciclata rispetto a quella prodotta con fibra vergine, addirittura l’84,4% sarebbe disposto a pagare una piccola somma in più se il problema per l’editore fosse un costo più elevato.


Da notare con molta attenzione che una tonnellata di carta riciclata consente il risparmio, se confrontato con la carta vergine, del taglio di 24 alberi, del consumo di 4.100 kWh di energia, oltre che ha 26 metri cubi di acqua ed emissioni di 27 chili di CO2.

Alla fine quindi avremo, se consideriamo un prodotto totalmente riciclato, un risparmio del 44% dell’energia totale consumata, il 38% delle emissioni nette di CO2, il 50% di acqua, il 49% di rifiuti solidi e il 100% di utilizzo di legno.

Riporto qui la classifica “Salvaforeste” di Greenpeace:

elencoeditori[1]

Matteo Taccola

matteo.taccola92@gmail.com

Show Full Content

About Author View Posts

Matteo Taccola

Sono uno studente della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa, curioso, estroverso, mi piace scrivere.
Ho voluto accettare la sfida postami da “Uni Info News”, mettermi alla prova e scrivere quello che penso con l’intenzione di potermi confrontare con tutti quelli che ci leggono.

Previous “La legge ferrea dell’oligarchia”: quando un partito fallisce? (PT 2)
Next I Trucchi per il Miglior Sesso di Coppia

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Due occasioni imperdibili per vedere l’opera lirica “Il piccolo Marat” al Teatro Goldoni per l’edizione del centenario

10 Dicembre 2021
Close