Compriamo libri di carta riciclata: risparmiamo e aiutiamo l’ambiente

Viola Martelli - 26 Settembre 2014

Fuori dal tunnel o ancora in galleria?

Viola Martelli - 26 Settembre 2014

I Trucchi per il Miglior Sesso di Coppia

Viola Martelli - 26 Settembre 2014
Share

Parliamo oggi, dopo troppi mesi di assenza e vacanza, di relazioni stabili. Sì, lo so, che palle. Ed è proprio la reazione scocciata che immagino avrete avuto tutti ciò che mi interessa e che ha ispirato la mia riflessione d’oggi.

Siamo portati ad immaginare il sesso tra coppie stabili come estremamente noioso. Le stesse tre posizioni, gli stessi luoghi – nessuno avrebbe voglia di vedere un porno del genere, no? Vuoi mettere con una milf stepmom che si sbatte il prestante e superdotato figlio del proprio marito (che si trova ovviamente al lavoro)?

Sappiamo dunque bene che i porno con trama sono tanto eccitanti proprio perché improbabili, e c’è un momento in cui tutti dobbiamo arrenderci, a meno che non poligami per scelta, e a loro va tutto il mio rispetto, al fatto che la maggior parte del sesso che faremo sarà con persone stabili. Che palle, di nuovo.

Quindi, come rendere il sesso di coppia ancora bollente, dopo tre anni o dopo venti di relazione? Ricordate, io non sono una sciamana che sputa fuori la verità, perché di errori ne faccio tanti – anche troppi. Fortunatamente, penso abbastanza al sesso e gli attribuisco abbastanza importanza (di nuovo: forse troppa) per imparare dai miei errori. Il segreto non è uno, e anche se fossero tanti non sarebbero mai gli stessi per ogni coppia. Però vi invito, fidanzati o non fidanzati, a ricordare l’inizio delle vostre storie più importanti.

Ci sono due modi per cominciarle: se uno dei due o entrambi sono un po’ alle prime armi e poco a loro agio con la sessualità, la storia comincia con calma e, piano piano, il sesso diventa più intimo, confidenziale, selvaggio, e quindi più bello – cominciano ad apparire completi sexy, autoreggenti e giochi di ruolo.

Se invece entrambi sono estremamente a proprio agio ed esperti, i primi mesi di storia cominciano con cinque scopate al giorno, primi appuntamenti in cui sotto il vestito largo porti un completo sadomaso e il sesso anale che arriva dopo tre o quattro uscite. Davanti ad una tale abbondanza di sesso, la mangiatrice di uomini non può che conquistare il ragazzo in questione, che magari ammette pure di non aver mai scopato tanto in vita sua. Però poi le cose cambiano.

Quando la mangiatrice ha sfoggiato tutti i suoi corpetti, le sue tecniche di seduzione e le sue fantasie, cosa può usare per mantenere la vita sessuale brillante come quella iniziale?

Ecco quindi qualche accortezza perché tutto rimanga favoloso come all’inizio.

UKRO

1. Non dare tutto subito. Fagliela sudare, ma con consapevolezza. Non ti azzardare a fare quella che non la dà perché “non è una troia” o “vuole più certezze prima di darla”: non c’è niente di meno sexy che tutto questo, e comunque io quelle così non le tollero. Non dare tutto subito non è per le suorine, ma per le professioniste: lui deve arrivare al punto da tornare a casa con le palle viola – se sei davvero una campionessa, lascia pure pompini a metà e di’ che devi tornare a casa per scrivere un articolo che devi consegnare l’indomani oppure, se sei ancora più ganza (e meriti un abbraccio e un bacio virtuale da parte mia), di’ che non finisci perché sei davvero, davvero tanto cattiva. Ti odierà – e ti richiamerà il giorno dopo.

2. Il sesso dei primi mesi in cui non fai altro che scopare smettendo di studiare, lavorare e mangiare va benissimo. E’ impagabile e ti è concesso. Ma forse tutti i tuoi completi da puttanone puoi anche frazionarli e non metterne uno al giorno: abituare un uomo alle forche va bene, ma quando avrai indossato almeno una volta tutte le magie, i guanti, i pizzi e i tacchi che nascondi nell’armiadio, dove troverai i soldi per comprarne di nuvoi? Rendi tutto più naturale. Ad un uomo, per andare in estasi, bastano un paio di puppe – usale bene. E il giorno dopo, indossa pure quella maialata burlesque per cui hai speso un occhio della testa. 

3. Di base, dimostrati aperta a nuove esperienze. Sii aperta davanti alle sue richieste, poi, ovviamente, se una cosa ti dà il vomito non farla (come sei noiosa, però). A meno che il tuo ragazzo non sia un fan di golden shower o robe simili (non specifico cos’è, googlalo). Lì, poi, fai un po’ come ti senti. 

4. Se qualcosa va male, se per una volta non ce la fa, se si imbarazza davanti ad un gioco di ruolo o se si vergogna a filmarvi mentre fate sesso, lo so che è difficile ma non fargliela pesare. E’ così. Lascia perdere, e magari riproponilo (se proprio la cosa ti eccita e pensi che possa riservare grandi gioie) quando è passato un po’ di tempo. Metterlo a suo agio e sentirti a tuo agio sono l’unica vera base per una vita sessuale favolosa. Sii ironica, divertente, ridi e fallo ridere. Non tutti gli uomini sono semplici mine che ti afferrano e ti volano mentre ti urlano che ti vogliono sbattere come la porta della camera di un adolescente arrabbiato. 

5. Guarda i porno, parla con le amiche, parla sinceramente di sesso con lui ed impara a scopare bene. Sii porca. Sii porca, e sarai indimenticabile e mai dimenticata. Sarai come Ulisse e Achille nell’antica Grecia. Sarai l’eroina che combatte per essere ricordata: ci riuscirai. E nel frattempo, ti divertirai un casino.