Obiettivo Livorno – Scatta la Città: Beatrice Nunziata

Matteo Taccola - 7 Maggio 2016

Obiettivo Livorno – Scatta la Città: Sara Bertei

Matteo Taccola - 7 Maggio 2016

Obiettivo Livorno – Scatta la Città: Lorenzo Malevolti

Matteo Taccola - 7 Maggio 2016
Share

livorno132 (1 di 1)LIVORNO – Nell’ambito del contest Obiettivo Livorno – Scatta la città: Scorci di Vita Livornese, l’Associazione Uni Info News si è prefissata tra gli “obiettivi” quello di far conoscere da un punto di vista artistico tutti i partecipanti, così che coloro che ci seguano possano dare uno sguardo all’artista che è dentro ognuno di loro.

Questa sera intervistiamo Lorenzo Malevolti, che ringraziamo calorosamente per le risposte e a cui auguriamo un forte in bocca al lupo!

Quando fai una foto cosa provi?

Provo un misto di emozione per la bellezza di ciò che ho davanti e di curiosità perchè non so mai se riuscirò a fermare quelle emozioni nel mio scatto e a trasmetterle a chi la vedrà fotografare per me è come scrivere un racconto o una poesia con uno strumento diverso dalla penna.

Preferisci come soggetti le persone o i paesaggi? Perchè?

Sinceramente preferisco i paesaggi , forse in primis perchè mi danno più tempo di comporre e pensare l’immagine come voglio e scegliere la luce nell’ora del giorno che preferisco (torno spesso a fotografare nello stesso luogo in momenti del giorno e dell’anno diversi) . Fotografare le persone è affascinante e richiede intuizione e anche una certa rapidità per cogliere il gesto, l’attimo significativo, forse in questo genere mi sento meno portato, ma assolutamente non lo disdegno.

Propendi più per una macchina fotografica analogica o una digitale? Quali pensi che siano i vantaggi e gli svantaggi?

Ho sempre fotografato in digitale quindi per onestà non mi sento di fare un confronto. Sicuramente il digitale permette al principiante di sbagliare con maggior libertà e di migliorarsi osservando subito quel che è rimasto sul sensore.

Pensi che Livorno sia una città culturalmente attiva? E con una certa attenzione per l’ambito fotografico?

Nota dolente. Livorno è una città che potrebbe dare molto di più dal punto di vista culturale. Alle sue spalle ha una storia particolare, per certi versi unica, dalla quale deriva un patrimonio culturale e artistico spesso dimenticato e poco rivalutato. Stringendo il discorso all’ambito fotografico credo che ci sarebbe bisogno di ulteriori iniziative come questa che state portando avanti. Livorno è una miniera quasi inesauribile di soggetti e idee.

Cosa ne pensi dell’uso che si fa quotidianamente dei Social per pubblicizzare o pubblicare le fotografie? Che ne pensi di Instagram?

Credo che i social se usati con buon senso e giusta misura possono essere una vetrina interessante per pubblicare le proprie foto. Instagram dei molti social sicuramente è quello concepito per raccontare e raccontarsi attraverso le immagini anche se certi utenti a volte esagerano e ne fanno un uso eccessivo.

Per te scattare foto è più una questione “tecnica” o di impulso?

Entrambe direi. i fondamentali della tecnica (focale,esposizione e via dicendo) sono imprescindibili per ottenere dei risultati apprezzabili. Poi c’è la componente intuito che fa tutto il resto perchè è chiaro che la sola tecnica non basta se non vedi la foto potenzialmente bella già prima di scattarla.

Livorno offre sia Paesaggi suggestivi che scenari tipici di una città come tante altre, alcuni anche con sfumature ricche di decadenza. Sei più attratto dai primi o dai secondi?

Di Livorno apprezzo entrambi gli aspetti , sia il paesaggio suggestivo di un tramonto o di un mare durante la libecciata , cosi come l’angolo silenzioso della Venezia con una barca o un vecchio ingresso di una cantina. Pensandoci bene questo è uno degli aspetti più accattivanti per il fotografo : l’alternanza tra immagini di grande suggestione e emozione .e piccoli scorci pittoreschi silenziosi e riflessivi.

Qualora tu dovessi arrivare tra i dieci selezionati per la votazione finale del Contest, cosa rappresenterebbe per te il laboratorio fotografico indetto dal comune?

Il laboratorio fotografico sarebbe un esperienza davvero interessante per confrontare le mie idee con altre persone, crescere e portare avanti un progetto culturale molto originale.

Cosa ti ha spinto a prendere parte al nostro Contest fotografico?

Me lo ha consigliato una carissima amica e quando ho letto il bando ho capito che il progetto era davvero interessante e valido.

Matteo Taccola

e

Claudio Fedele