4 Marzo 2021

10498556_4482443115264_2802957488699687151_o[1]LIVORNO – Inizio con lo scusarmi, -Che succede?-, si chiederà, forse, qualche innocente lettore che si troverà ad aprire questo mio articolo, permettetemi di chiamarlo così, anche se forse non ha la dignità di un tale appellativo, ma lo ha certamente la notizia che vi porgo proprio ora sotto gli occhi.
Ebbene, dopo avervi fatto stare sulle spine, perdonandomi sicuramente per questo; ecco a voi: Mercoledì 23 Luglio alle ore 18.30 sarà inaugurato il peschereccio-ristorante “Ca’ Moro” ormeggiato nei pressi di quella ventosa città che prende il nome di Livorno, proprio davanti al monumento così amato dai suoi cittadini, la statua dei Quattro Mori.
Il “Ca’ Moro” non è, però, un peschereccio qualunque, è particolare, racchiude in realtà quel frammento di umanità che associazioni come la cooperativa di tipo B Parco del Mulino, l’Associazione Italiana Persone Down – Livorno, in collaborazione con la cooperativa Itinera cercano di mantenere, si tratta di un progetto sociale che questi enti portano avanti con senso del dovere, piacere e organizzazione impeccabile.
Presso quello che è stato adibito come ristorante galleggiante, con vista sulla Fortezza Vecchia, lavoreranno come camerieri e barman i ragazzi e le ragazze down del Parco del Mulino, che hanno acquisito esperienza pregressa di catering in seno alla cooperativa.
Aprendosi qui la parentesi importante di chi ancora nel 2014 pensa a persone portatrici di invalidità, siano esse fisiche o psichiche, come a oggetti, neppure persone, che non possono trovare una collocazione utile nella società, questo progetto, come tanti altri, dimostra l’erroneità di tali tesi e assurde supposizioni bestiali, sostenendo che attraverso il lavoro di squadra, una buona organizzazione e la generosità ancora presente nelle tante persone, tutti, nessuno escluso può avere la propria dignità, e nessuno potrà portargliela via.
Scusandomi per il mio excursus continuo dicendo che il menù sarà quello tipico livornese così come si addice a un peschereccio posto vicino all’imponente Fortezza: tipici piatti di pesce.
Dopo l’inaugurazione vi raccomando caldamente di andare a pranzare e cenare presso questa magnifica imbarcazione, ma mi raccomando la prenotazione è necessaria il mercoledì, il giovedì e il venerdì, mentre il sabato e la domenica il locale sarà aperto soltanto per cena.
Inoltre qualora voleste organizzare cene a tema e/o eventi particolari il “Ca’ Moro” è lì per tutta la cittadinanza e non solo.

Un luogo quindi di piacevole incontro per tutta la cittadinanza e non solo!


Per maggiori informazioni:
Sito:

www.camoro.it

Facebook: https://www.facebook.com/pescherecciocamoro

Twitter: @Risto_CaMoro

email: ristocamoro@gmail.com

Matteo Taccola

matteo.taccola@uninfonews.it

Show Full Content

About Author View Posts

Matteo Taccola
Matteo Taccola

Sono uno studente della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa, curioso, estroverso, mi piace scrivere.
Ho voluto accettare la sfida postami da “Uni Info News”, mettermi alla prova e scrivere quello che penso con l’intenzione di potermi confrontare con tutti quelli che ci leggono.

Previous Genoa – Livorno
Next Faccia a faccia con la politica: intervista a Nicola Morra, senatore M5S

1 thought on “Tutti quanti all’arrembaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Gridalo

5 Gennaio 2021
Close