1 Giugno 2020

All you Need is Cinema: I Film da Vedere nella Vita!

Ogni giornale, rivista, sito o blog che si rispetti ha una lista dei propri libri, dischi musicali, dipinti, sport, squadre, animali e persino cioccolatini preferiti, noi di Uninfonews.it non vogliamo essere da meno! Per questo motivo, ogni sabato, il giornale elencherà 5 pellicole che per noi non possono mancare nella vostra cineteca! Ovviamente la numerazione ha un valore del tutto relativo, non pensiate che un lungometraggio in ventiduesima posizione valga meno di uno che è stato inserito nella prima decina; noi non siamo critici e pertanto la nostra iniziativa è quella di fornire a voi, cari lettori, dei titoli, con dei brevi riassunti (o sinossi ufficiali che estrapoleremo dai Blu-ray o da siti specializzati che non ci dimenticheremo di menzionare per diritti di copyright), che riteniamo essenziali per accrescere la vostra/nostra cultura e passione! Non ci sono recensioni qui, né voti (al massimo troverete un link che vi porta ad un articolo fatto da noi se il film inserito si trova nella sezione Cinema), ma solo una normalissima lista che potrete condividere o meno, ma prima di sommergerci dalla critiche in fatto di gusti, fateci almeno provare!


Ecco dunque 5 film che la redazione di Uninfonews.it vi consiglia! Buona Lettura!

N. #541 – 545

541) Caccia al Ladro

Titolo Originale: To Catch a Thief

Regia: Alfred Hitchcock

Interpreti: Cary Grant, Grace Kelly, Jessie Royce Landis, John Williams (II), Charles Vanel, Brigitte Auber, Jean Martinelli, Georgette Anys, René Blancard, Jean Hébey, Roland Lesaffre, Dominique Davray, Marie Stoddard, Russel Gaige


Anno: 1955

Trama:

L’americano John Robie, detto “il Gatto”, era diventato celebre in Francia, prima della guerra, per la sua straordinaria abilità nel compiere furti di gioielli. Questa sua criminosa attività gli aveva fruttato però la prigione e soltanto i casi della guerra gliene avevano aperte le porte, permettendo a lui e ad altri detenuti di unirsi alla Resistenza. Terminata la guerra, gli ex detenuti hanno ottenuto definitivamente la libertà in riconoscimento dei servizi resi alla Francia. John Robie si è ritirato sulla Riviera francese in una lussuosa villa ma essendosi verificato nella regione un furto di gioielli, compiuto secondo il suo ben noto metodo, la tranquillità di Robie ne viene compromessa, in quanto la polizia sospetta di lui. Per sottrarsi all’arresto, Robie si reca presso il suo amico Bertani che è stato il suo capo nella Resistenza e dirige ora un ristorante. Il personale del ristorante è composto di ex detenuti, e fra questi c’è un certo Foussard, con sua figlia Danielle. Bertani fa conoscere a Robie un certo Hughson, rappresentante di una compagnia presso la quale sono assicurati preziosi gioielli appartenenti a ricchi signori attualmente in vacanza sulla Riviera. Robie riesce a convincere Hughson della propria innocenza e questi lo presenta ad una delle sue più ricche clienti americane, Madame Stevens, ed alla sua bella figliola, Francie. Le due signore concepiscono la più viva simpatia per Robie: accade però che mentre Robie si trova nelle loro stanze, vengono rubati i gioielli di Madame Stevens. Rinascono i sospetti sul conto di Robie, il quale però confida all’assicuratore che egli conosce il ladro ed è certo che i responsabili dei furti cercheranno di disfarsi di lui. Egli sfugge infatti per miracolo ad un attentato, mentre viene ucciso per errore uno degli aggressori, Foussard. Robie però dichiara che Foussard non è il vero ladro; il vero ladro verrà smascherato da Robie durante un ballo mascherato ed è… (Fonte Comingsoon.it)

542) Re-Animator

Titolo Originale: Re-Animator

Regia: Stuart Gordon

Interpreti: Jeffrey Combs, Bruce Abbott, Barbara Crampton, David Gale, Robert Sampson, Bunny Summers, Ian Patrick Williams, Peter Kent, Barbara Pieters, Carolyn Purdy Gordon, Gerry Balck, Al Berry

Anno: 1985

Trama:

Fanatico seguace del dottor Gruber – uno scienziato di Zurigo morto nel corso dei propri allucinanti esperimenti sui cadaveri – il dottor Herbert West, suo giovane allievo, si trasferisce in un ospedale americano dove conta di perfezionare la scoperta del suo maestro (un “siero” che, iniettato nella regione occipitale di una persona deceduta da pochi minuti, riesce a ridare la vita). West, divenuto compagno di appartamento di Dan Cain, laureando in medicina e borsista presso lo stesso ospedale (ed anche lui interessato ai problemi della rianimazione) è mal visto dal professor Carl Hill, primario del reparto e specialista in lobotomie. Lavorando da solo West aggiorna il metodo Gruber e, con l’aiuto del giovane Dan, nella “morgue” dell’ospedale riesce a rianimare alcuni cadaveri i quali improvvisamente divenuti aggressivi, uccidono il sopraggiunto direttore dell’ospedale, il dottor Dea Halsey, padre di Megan, la fidanzata di Dan. Immediatamente sottoposto al “siero” il dottor Halsey viene rianimato ma impazzisce: su richiesta di Megan, della quale il professor Hill è segretamente innamorato, questi lo sottopone a lobotomia. Successivamente, durante un alterco con West (al quale aveva tentato di sottrarre i preziosi appunti sul “siero”) il professor Hill rimane decapitato: sottoposti sia la testa sia il tronco al “siero”, entrambi – anche se separati – vengono rianimati a tal punto da consentire alla testa del professor Hill di impartire al proprio tronco ogni tipo di ordine compreso quello di impadronirsi di Megan e sottoporla alle proprie brame amorose. Ma un’improvvisa rivolta di alcuni cadaveri rianimati crea il caos durante il quale trovano la morte il dottor West, il professor Hill, il dottor Halsey e la stessa Megan. Disperato, Dan tenterà di rianimare Megan iniettandole il “siero”. (Fonte Comingsoon.it)

543) Stanlio ed Ollio 

Titolo Originale: Stan & Ollie

Regia: Jon S. Baird

Interpreti: John C. Reilly, Steve Coogan, Danny Huston, Shirley Henderson, Nina Arianda, Stephanie Hyam, Susy Kane, Rufus Jones

Anno: 2019

Trama:

Stanlio e Ollio è un film biografico del 2018 diretto da Jon S. Baird, con John C. Reilly e Steve Coogan.
1937, Oliver Hardy e Stan Laurel (John C. Reilly Steve Coogan) sono all’apice del successo, ma i rapporti tra il produttore Hal Roach (Danny Huston) e Laurel sono molto tesi, poiché quest’ultimo ritiene che la coppia abbia diritto a un compenso maggiore. A peggiorare la situazione, tra i due non corre buon sangue: l’attore non approva le simpatie mussoliniane di Hal e il produttore ritiene che la vita sregolata di Laurel rappresenti una cattiva pubblicità per i film. Hardy cerca una mediazione, ma nessuno riesce a trovare un accordo. È così che la carriera dei due artisti si divide.
Nel 1953, a distanza di sedici anni dal momento di maggior successo hollywoodiano della coppia, quando erano i re indiscussi della comicità, Hardy e Laurel, invecchiati e con problemi di salute (dovuti per entrambi all’abuso di alcol, ai quali si aggiunge il diabete per Stan e l’ipertensione a causa il notevole aumento di peso per Oliver) partono per l’ultima tournée in Inghilterra. Devono confrontarsi con un pubblico che sta cambiando gusti, con la televisione che si sta introducendo nelle case di tutti i cittadini e un interesse crescente per il cinema. Il teatro rimane un valido mezzo di intrattenimento, ma non è più l’unico. Fortunatamente Stanlio e Ollio sono ancora sinonimo di risate e si divertono, riuscendo a incantare piacevolmente gli spettatori; ecco di nuovo un pubblico disposto a rinnovare l’antico sodalizio con i due artisti, che si trovano acclamati da fan sempre più convinti. Il tour si rivela quindi un enorme successo, ma su di loro si stagliano l’ombra dell’incomprensione reciproca e la paura dell’insuccesso, che provocano una drammatica discussione tra i due amici, con la conseguente rottura e l’allontanamento.
Per Laurel e Hardy il tour era diventato anche un’occasione per trascorrere del tempo insieme al di fuori delle esibizioni e scoprire lati inesplorati l’uno dell’altro, ma la vera opportunità per rinsaldare un’amicizia messa a dura prova arriverà quando la salute di Oliver sarà in pericolo…(Fonte Comingsoon.it)

544) L’avventura 

Titolo Originale: L’avventura

Regia: Michelangelo Antonioni

Interpreti: Gabriele Ferzetti, Monica Vitti, Lea Massari, Dominique Blanchar, Renzo Ricci, Dorothy De Poliolo, James Addams, Lelio Luttazzi, Giovanni Petrucci, Esmeralda Ruspoli, Jack O’Connell, Angela Tomasi di Lampedusa, Professor Cucco, Rita Mole’, Vincenzo Tranchina, Renato Pinciroli, Enrico Bologna, Franco Cimino, Giovanni Danesi

Anno: 1960

Trama:

Anna, figlia di un ambasciatore a riposo e fidanzata di Sandro, giovane architetto, viene invitata con Claudia, una sua amica, a una gita sullo yacht di un ricco costruttore. La crociera si svolge nella zona delle isole Eolie, nell’incanto di superbe vedute marine delle quali però nessuno dei partecipanti sembra accorgersi. Ad un certo punto i gitanti sbarcano su un piccolo scoglio e tra Anna e Sandro ha luogo un’accanita discussione. All’improvviso, minaccia un temporale e tutti si affrettano verso la nave ma al momento di imbarcarsi si accorgono che Anna è sparita. Lo yacht deve ripartire per evitare la tempesta, ma Sandro e Claudia rimangono sullo scoglio per cercarla. (Fonte Comingsoon.it)

545) Peterloo

Titolo Originale: Peterloo

Regia: Mike Leigh

Interpreti: Rory Kinnear, Maxine Peake, Neil Bell, Pearce Quigley, Philip Jackson, Vincent Franklin, Robert Wilfort, Karl Johnson, Tim McInnerny, Sam Troughton, Roger Sloman, Kenneth Hadley, Lizzy McInnerny, Alastair Mackenzie

Anno: 2019

Trama:

Peterloo, il fim diretto da Mike Leigh, è un ritratto epico degli eventi legati ai fatti di Peterloo, quando nel 1819 un pacifico raduno pro-democrazia riunitosi presso St Peter’s Fields a Manchester si trasforma in uno degli episodi più sanguinosi e tristemente noti della storia britannica.
Una folla di oltre 60.000 persone radunate per richiedere riforme politiche e per protestare contro i crescenti livelli di povertà viene attaccata dalle forze governative. Molti manifestanti furono uccisi e centinaia rimasero feriti, dando vita a proteste in tutta la nazione, ma anche a nuove repressioni da parte del governo.
I fatti di Peterloo rappresentano un momento fondamentale nella definizione della democrazia britannica e hanno giocato un ruolo importante anche nella fondazione del quotidiano The Guardian. (Fonte Comingsoon.it)

Appuntamento alla Prossima Settimana!

Show Full Content

About Author View Posts

Claudio Fedele
Claudio Fedele

Nato il 6 Febbraio 1993, residente a Livorno. Appassionato di Libri, Videogiochi, Arte e Film. Sostenitore del progetto Uninfonews e gran seguace della corrente dedita al Bunburysmo. Amante della buona musica e finto conoscitore di dipinti Pre-Raffaelliti.
Grande fan di: Stephen King, J.R.R. Tolkien, Wu Ming, J.K. Rowling, Charles Dickens e Peter Jackson.

Previous 5 storie di Luis Sepùlveda da far leggere ai propri figli
Next Immuni, tra privacy e tutela della salute pubblica
Close

NEXT STORY

Close

Un Affare di Famiglia (2018)

29 Maggio 2020
Close