Europe Direct presenta “La strategia alimentare della città e la politica dell’Unione Europea”

Chiara Sabbatini - 11 Gennaio 2019

Ecco chi sono e cosa hanno da dire gli studenti delle Enriques

Chiara Sabbatini - 11 Gennaio 2019

Aspettando “La bohème”: incontri e presentazioni ad ingresso libero

Chiara Sabbatini - 11 Gennaio 2019
Share

E’ stata presentata ieri mattina, 10 gennaio 2019, nel corso di una conferenza stampa al Teatro Goldoni, la produzione ed il cast de “La bohème”, il capolavoro di Giacomo Puccini che debutterà sabato 19 gennaio, alle ore 20.30 e domenica 20, alle ore 16.30 come terzo appuntamento della stagione lirica .

Si tratta di una nuova produzione per L.T.L. OperaStudio, il laboratorio permanente di formazione, specializzazione e perfezionamento per le professioni del teatro musicale, operante dal 2001 nell’ambito delle attività dei Teatri di Livorno, Pisa, Lucca. Questa nuova edizione di LTL (la 17^), vede il Goldoni di Livorno quale teatro capofila e per allestimento, scene e costumi si avvale della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino nell’ambito del Protocollo d’intesa “Opera nella Regione Toscana”.

Sono intervenuti Marco Leone Direttore Generale del Teatro Goldoni, Alberto Paloscia Direttore artistico stagione lirica, Lorenzo Maria Mucci Coordinatore LTL, Gianna Fratta Direttore d’orchestra e João Carvalho Aboim che riprende la regia realizzata da Bruno Ravella per il Maggio Fiorentino nel settembre 2017. Erano inoltre presenti tutti i componenti del cast la cui scelta è il risultato del Progetto LTL Opera Studio 2018. Un cast giovane e talentuoso che ha saputo reinterpretare con nuova linfa vitale la maestosa opera pucciniana, consacrandola a nuova vita.

La bohème è tra le opere più conosciute ed amate dal pubblico di tutto il mondo e come scrive la direttrice d’orchestra Gianna Fratta “ha sedimentato in ognuno di noi un’aspettativa, cristallizzato un’interpretazione, fissato un’idea. E ciò rende difficile far tornare questo capolavoro, una volta ancora, nuovo, unico, giovane, fragrante come i suoi personaggi, scrostandolo dalle abitudini prêt-à-porter, dal già detto, per recuperare un Puccini puro e semplice, così com’è”. Per questo motivo durante due eventi:  “Presentazioni – Concerto” (venerdì 11 gennaio, ore 21.15 c/o il circolo tennis di Villa Lloyd e domenica 13 gennaio, ore 10 c/o Chalet della rotonda) e la “Guida all’ascolto” (lunedì 14 gennaio, ore 17 c/o Teatro Goldoni), si cercherà di far conoscere ancora più a fondo le radici musicali che sono proprie di quel “Puccini puro e semplice” che seppe infondere nella Bohème quel “caleidoscopio di sentimenti, immagini, note, accordi” che non cessa mai di rinnovarsi, stupire ed emozionare l’ascoltatore e che è alla base di questa nuova produzione di LTL Opera Studio.

Agli incontri interverranno il direttore artistico Alberto Paloscia, la direttrice d’orchestra Gianna Fratta, il regista João Carvalho Aboim ed alcuni componenti del cast che proporranno arie tratte dall’opera; presenta Franco Bocci. La “Guida all’ascolto” è a cura del M° Daniele Salvini che, come di consueto, si avvarrà di semplici esempi e nozioni musicali, con riferimenti anche alla genesi dell’opera ed al periodo in cui fu scritta ed una selezione guidata di brani tratti da registrazioni celebri.

Gli ultimi biglietti sono in vendita presso il botteghino del Teatro Goldoni (tel.0586 204290) martedì e giovedì ore 10-13, il mercoledì, venerdì e sabato ore 16.30-19.30. Nel giorno di rappresentazione la biglietteria sarà aperta due ore prima dell’orario di spettacolo.

Venerdì 11 gennaio, ore 21.15 c/o il circolo tennis di Villa Lloyd (via Pietri, 7)

Presentazione – Concerto

A cura di Franco Bocci

Con Maria Bagalà e Antonella Biondo, soprano – Francesco Fortes, tenore

Francesco Solinas, baritono –  Alessandro Yague, basso – Bojie Jin, pianoforte

 

Domenica 13 gennaio, ore 10 c/o Chalet della rotonda (Ardenza)

Presentazione – Concerto

A cura di Franco Bocci

Con Martina Gresia e  Blerta Zhegu, soprano –  Rosolino Claudio Cardile tenore

Jaime Eduardo Pialli, baritono – Michele Gianquinto, basso –  Andrea Tobia, pianoforte

 

Lunedì 14 gennaio, ore 17 – Sala Mascagni del Teatro Goldoni

GUIDA ALL’ASCOLTO de La bohème

A cura del M° Daniele Salvini