A TUTTA B. Giornata 27: il Cagliari allunga sul Crotone.

Cosimo Franchini - 23 Febbraio 2016

Recensione de Lo Stagista Inaspettato

Cosimo Franchini - 23 Febbraio 2016

Bambù – Una pianta su cui investire

Cosimo Franchini - 23 Febbraio 2016
Share

Durante la “Fiera Agricola” di Verona (svoltasi dal 3 al 6 Febbraio), molte giovani imprese hanno illustrato le enormi potenzialità che le piante di Bambù possono offrire a livello commerciale per chi lavora o a intenzione di lavorare nel settore primario.
La coltivazione di questa pianta è un’assoluta novità in Europa che però si sta avvicinando molto velocemente all’utilizzo dei suoi prodotti, soprattutto nel mondo del design.

foresta-di-bambù-1

Il Bambù è la pianta con il miglior rapporto di resa legno per ettaro, poiché ogni pianta può raggiungere in generale un diametro che varia dagli 8 ai 15 cm e fino i 25 metri di altezza (tutto ciò varia a seconda del tipo di pianta e di terreno), qui prendiamo in considerazione la Phyllostachys Pubescens Edulis, sicuramente una delle migliori per la produzione medio-intensiva.

I germogli del Bambù completano la loro crescita diventando fusti in soli 40-60 giorni, con un elevatissimo grado di rinnovamento, può arrivare a crescere anche 1 metro al giorno.
Essendo delle Graminacee (piante infestanti) le piante di Bambù sono praticamente eterne, grazie anche alla loro continua riproduzione attraverso la crescita sotterranea di rizomi durante l’autunno e l’inverno per poi generare dei germogli in primavera.

Phyllosachys viridis

Questa pianta oltre a garantire una grande produzione ha anche il vantaggio di non richiedere grandi investimenti, essendo completamente autonoma e riuscendo a crescere a qualsiasi altitudine, in più (essendo una pianta infestante) non ha bisogno di sostanze particolari nel terreno e non necessita di trattamenti chimici ne grandi mezzi o particolari attrezzature, anche la concimazione non è necessaria, in poche parole, il Bambù è una pianta che si coltiva da se.
Il sesto di impianto principalmente utilizzato è di 4X5 metri.

f0201859_22545810

Il commercio del legname di bambù è vastissimo e in continua crescita, rappresenta una fetta di mercato particolare, usato molto nel settore dell’arredamento e dell’architettura (principalmente quella Bio), chiamato “acciaio della natura” per la sua incredibile resistenza, vanta anche ottime proprietà meccaniche:
In aumento l’utilizzo come parquet, ma è negli arredi che dimostra tutto il suo potenziale, sia a livello qualitativo che di fascino.

Germogli-BambùAnche dai germogli è possibile ricavare un profitto, data la loro richiesta raffinata nel campo dell’alimentazione (soprattutto quella orientale sempre più in voga anche in occidente) data la loro consistenza croccante e dal sapore unico e molto delicato, anche se quando viene bollito in qualche zuppa dei piatti tipici Cinesi e Giapponesi, acquisisce un sapore abbastanza neutro.
I germogli di Bambù offrono molti benefici per la salute del nostro organismo:
Contengono solo 27 KiloCalorie e 2,2g di fibre;
Ricco anche di vitamine del gruppo B (indispensabili per il corretto funzionamento del metabolismo).
Questi germogli sono inoltre ricchi di minerali come il Magnesio e il Rame e di piccole quantità di Calcio, Ferro e Fosforo.

germogli_di_bambu_01In alcune diete particolari vengono suggeriscono questi germogli per la loro discreta quantità di Potassio (100 grammi di germogli contengono 533mg di potassio) minerale che porta benefici alla frequenza cardiaca e alla pressione sanguigna. Data l’elevata produzione di germogli (ogni 3 o 4 anni) -in quanto il bambuseto si autoregola in base alle proprie capacità di nutrire le proprie piante- è necessario rimuoverli per evitare un sovraffollamento della coltivazione, per ciò la raccolta dei germogli non risulta essere ne ne una rinuncia ne uno spreco.

Dalle foglie di Bambù si può ricavare anche un /tisana molto particolare, utilizzando solamente le foglie più giovani, questa bevanda non contiene teeina (caffeina) e non irrita le mucose orali. È quindi particolarmente indicato anche per i bambini ed è inoltre molto dissetante.

Le piantagioni di Bambù sono molto diffuse nei paese asiatici dato il loro elevato utilizzo, ma l’esportazione di questo prodotto risulta essere ancora limitata e molto costosa, per questo motivo una concorrenza oltre oceano garantisce numerosi vantaggi.

canne-di-bambu