16 Luglio 2020

Potremmo stare ore e ore a discutere sulla domanda che introduce questo, chiamiamolo “paragrafo”, ma le polemiche piu` accanite sorgono soprattutto tra gli “over 40” che, a differenza dei giovani,  cresciuti a fianco della teconologia, ritengono quest’ultima dannosa.
Infatti, e` tanto difficile trovare ragazzi giovani, che ritengano i cellulari, i computer, e i social networks svantaggiosi, quanto facile trovare persone adulte che si lamentano di queste nuove tecnologie, ritenendole quasi Inquina-Menti.
Capisco pero` gli appartenenti a queste “vecchie generazioni” che sono avversi, per il semplice fatto che hanno visto la tecnologia crescere e cambiare in tutto il suo corso, sono sopravvissuti anche senza i cellulari, e ora non riconoscono neanche quelle “utilita`” che questi apparecchi hanno concretamente.
Tra gli “over 40” pero`, ci sono anche persone che, pur avendo conosciuto la tecnologia da adulti, si sono “innamorati” di essa tanto da non riuscire a regolarsi con l’uso di questi strumenti.
Gli attinenti, infatti a questo schieramento (se cosi` possiamo chiamarlo) che appoggia questo enorme utilizzo di  nuovi tecnicismi, e` la maggior parte della percentuale che si sta “ammalando”, scordandosi della vita che hanno, dimenticandosi di lavorare onestamente (basta vedere cosa succede negli uffici, dove dipendenti e impiegati di enti pubblici o non, si dilettano passando del tempo su internet a far niente), e creandosi una nuova vita virtuale, spesso anche pericolosa.

baby cellD’altro canto, noi ragazzi non abbiamo mai dovuto tagliare questo “cordone ombellicale” proprio perche` siamo nati insieme a questi mezzi di comunicazione e spesso anche di distrazione e ci sembra una cosa del tutto normale vivere con un cellulare in mano 24h al giorno, chattare anche con chi abbiamo a due centimetri di distanza, copiare gli esercizi assegnatici dagli insegnanti, e perdere tempo prezioso, senza “evolversi”.


 

Fatto sta che come ogni cosa, effettivamente, questi oggetti hanno i loro pro (i social network, per esempio, sono convenienti per tenersi in contatto con amici o parenti che magari vivono in altre citta` o addirittura in altre nazioni) e i loro contro, e basterebbe sapersi autodisciplinare per arrivare a trarre da essi solo i “benefici”.theme-data-on-the-web

Impariamo dunque a cogliere i lati positivi di questi mezzi di informazione, divulgazione e interlocuzione, cercando di evitare che questo nostro modo di comunicare ci spersonalizzi nel rapporto con gli altri e ci venga a mancare il fascino del dialogo non verbale (sguardo, sorriso, espressioni) come purtroppo, spesso accade. Speriamo di riuscirci.

Angelica Lo Porto

Show Full Content

About Author View Posts

Angelica Lo Porto
Angelica Lo Porto

Mi chiamo Angelica Lo Porto e "per fortuna o purtroppo sono Italiana".
Vivo per la musica, per la scrittura, per la fotografia, per il disegno, e per qualsiasi cosa faccia esprimere.
Non avevo mai scritto articoli in vita mia, ma mi e` sempre piaciuto scrivere libri, canzoni e poesie, quindi ho deciso di provare anche quest'esperienza.
Spero di non deludervi :)

Previous I fatti di Parigi visti dalla Redazione di Uni Info News
Next Recensione di Alien

2 thoughts on “Cellulari e computer: vantaggio o svantaggio?

  1. Verissimo!!!
    Saperne fare il “” sobrio” utiliZzo di mezzi che sono ” veloci” e possono dare ” voce” un Po a tutti
    certo è’ che ” grazie” alla tecnologia sono sati ” tagliati” molti posti di lavoro
    Ma qua si apre un altro paragrafo

    Brava. Angelica giovane e già saggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Susanna Ceccardi incontra le forze dell’ordine in piazza Garibaldi (sotto gli occhi di Stella Sorgente intervistata da UIN)

15 Luglio 2020
Close