4 Marzo 2021

LIVORNO – Un debutto oltre le attese per il tour dell’isola-penitenziario di Gorgona, resa fruibile ai turisti in seguito alla firma (avvenuta il 9 marzo) della convenzione tra Comune di Livorno, Ente Parco Arcipelago Toscano e Direzione del Carcere di Livorno.

Dall’apertura delle prenotazioni (il 12 marzo scorso) non accenna a diminuire l’interesse per la nuova destinazione, collegata regolarmente dalla motonave di Toscana Mini Crociere. Ogni giorno sono centinaia le richieste di informazioni che giungono al centro unico di prenotazione, presso l’ufficio Informazioni Turistiche del Comune di Livorno (in via Pieroni).


Sono previste 14 gite al mese. Per le date dell’8, 9 e 10 aprile non ci sono più posti, mentre rimane qualche disponibilità per il 13 e 16 aprile.

Anche le emittenti televisive sono state richiamate dalla possibilità di documentare quest’isola, che si è mantenuta intatta nella sua scabra bellezza. Sabato 9 aprile sbarcherà la troupe di RaiTre, per girare un approfondito servizio per il TG regionale e registrare riprese per altre trasmissioni della rete nazionale.

Un luogo che sembrava inaccessibile si rivela improvvisamente a portata di mano”, dice Mirna Giordani, che con l’agenzia “Segni di Viaggio” opera al centro prenotazioni. “E le limitazioni imposte (dato che l’isola è sotto il controllo dall’Amministrazione Penitenziaria) non scoraggiano affatto i turisti, i quali, probabilmente conquistati dall’esclusività del tour, si sottopongono di buon grado al rispetto di alcune regole come l’impossibilità di portare macchine fotografiche, videocamere e cellulari e di non potersi muovere individualmente durante la visita, ma sempre accompagnati dalle guide ambientali escursionistiche autorizzate. Ci auguriamo che questo grande interesse possa protrarsi per tutta la stagione estiva”.

Per le prenotazioni:

Ufficio Informazioni Turistiche di Livorno – Via Pieroni 18, Livorno

Aperto dalle ore 9 alle ore 13. Tel. 0586 894236 info@costadeglietruschi.it/www.turismo.comune.livorno.it


Show Full Content
Previous GOLDONETTA, CLASSICA CON GUSTO: Sabato Fornaciari e Bartoli
Next Dove c’è poesia non c’è menzogna

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Il nuovo governo “penta-colore” e la crisi della politica

13 Febbraio 2021
Close