19 Maggio 2024

Sabato 9 Aprile, ore 21– La Goldonetta
Per la rassegna “Classica con Gusto”
“CLASSICAMENTE….DUO”
Marco Fornaciariviolino – Sandro Ivo Bartolipianoforte

LIVORNO- Violino e pianoforte, il “duo” per eccellenza nel repertorio musicale cameristico sarà il protagonista assoluto del prossimo appuntamento di “Classica con gusto”, la rassegna del Teatro Goldoni in collaborazione con Menicagli Pianoforti ed il Maestro Carlo Palese, in programma sabato 9 aprile, alle ore 21 alla Goldonetta. La serata dal titolo “Classicamente… duo”  avrà due interpreti di eccezione: il celebre violinista e nostro illustre concittadino Marco Fornaciari, al fianco del pianista Sandro Ivo Bartoli che il pubblico di Classica con Gusto già ricorda in un applauditissimo recital pianistico di qualche anno fa.

Marco Fornaciari, livornese, ha suonato come solista nelle più prestigiose sale mondiali (La Scala,  Mozarteum, Musik Verein, Salle Pleyel, Sala Ciaikowski, Accademia di S Pietroburgo, Sydney Opera House, ed altre), registrando per i principali Enti  Radiotelevisivi in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Austria, Argentina, Australia, India, Corea, USA ed altre. E’ tra i pochissimi a cui sia stato concesso l’ onore di suonare in manifestazioni ufficiali lo Stradivari “Il Cremonese 1715” ed il Guarneri del Gesù appartenuto a Paganini, di cui tra l’altro è stato l’unico ad incidere l’integrale per violino e chitarra.


Sandro Ivo Bartoli
                   Sandro Ivo Bartoli

Sandro Ivo Bartoli, nato a Pisa nel 1970, definito dalla stampa tedesca come “uno dei musicisti più importanti usciti dall’Italia negli ultimi trent’anni”, ha suonato in tutto il mondo con orchestre quali l’Hallé, Maggio Musicale Fiorentino, Deutsches Philharmonie, Mozart Chamber, Johnson City Symphony  ed altre. Protagonista di una vasta discografia, ha al suo attivo numerosi premi della critica fra cui spicca il Diapason D’Or nel 2008.

La formazione di violino e pianoforte, da sempre tra le più rappresentate ed amate dal pubblico, è incredibilmente ricca di autentici capolavori grazie alle opere di autori quali Wolfgang Amadeus Mozart che per primo condusse i due strumenti verso una perfetta e luminosa intesa; tra le opere più significative in questo senso si colloca proprio la Sonata in si bemolle maggiore K 454 che sarà eseguita nel corso della serata. Ludwig van Beethoven  raccolse l’eredità di Mozart e ne proseguì il percorso fino agli anni della cosiddetta “nuova via”, in cui nacquero capolavori di forte impatto drammatico come la Sinfonia Eroica, il Terzo concerto per pianoforte e molti altri. Una di queste opere di “svolta” è l’altro grande brano in programma, la Sonata in do minore op. 30 n. 2 che sarà preceduta in apertura da una bellissima pagina del genio di Bonn quale Adelaide Op.46 

 

Biglietti ancora disponibili (posto unico numerato € 10) presso il botteghino del Goldoni (tel. 0586 204290) il martedì e giovedì ore 10-13, il mercoledì, venerdì e sabato ore 17-20.

Nel costo del biglietto di ingresso è incluso il simpatico buffet finale offerto dagli organizzatori.

Fedele alla propria formula che fa della rassegna una sorta di “salotto” musicale familiare, gli artisti si intratterranno con il pubblico sia prima che dopo l’esecuzione del concerto.

Tutte le informazioni su www.goldoniteatro.it


Show Full Content
Previous Un concerto per Nicola Ciardelli
Next Gorgona: una delle meraviglie dell’arcipelago Toscano

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Il successo di Squid Game

6 Novembre 2021
Close