All you Need is Cinema: I Film da Vedere nella Vita! (#326-330)

Simone Vincelli - 30 Gennaio 2016

Il Punto – la settimana in breve

Simone Vincelli - 30 Gennaio 2016

Pazzo Livorno, bentoranto Panucci. Brescia-Livorno 1-3

Simone Vincelli - 30 Gennaio 2016
Share

LIVORNO – Nella 24esima giornata di Serie B il Livorno affronta un Brescia in splendida forma, che ha fatto del “Mario Rigamonti” la propria roccaforte: 7 vittore, 4 pareggi e 0 sconfitte nelle gare casalinghe.

UNA SETTIMANA D’ADDI –
Partita tanto importante quanto difficile, non facilitata dalla situazione caotica con cui il Livorno vi arriva.
Lunedì sera, Aldo Spinelli, infatti, ha dato il via ad una vera e propria rivoluzione: il Patron si è dimesso e con lui l’intero Cda. Nei giorni successivi è arrivato l’esonero di Mutti con il conseguente ritorno di Panucci alla guida dei labronici, la presidenza della società, invece, è stata affidata ad Armenia, braccio destro di Spinelli.
Tutto ciò condito dalle voci sulla possibile cessione del club ad una cordata di Albanesi, con l’aiuto della famiglia Moggi, che hanno sollevato numerose critiche.

LA PARTITA E LA CURA PANUCCI – Christian Panucci torna dunque in panchina con il gravoso incarico di dover 20160130_173001_415944_14938329risollevare il Livorno da una condizione complicata.
Nonostante i pochi giorni a disposizione, la mano dell’allenatore amaranto è evidente fin dall’inizio, la squadra approccia al match in maniera convincente, corre, pressa e si sacrifica, dimostrando un netto cambio di mentalità rispetto alle ultime uscite targate Mutti.
Al gol del solito Vantaggiato al 21‘ risponde immediatamente Geijo, ma gli uomini di Panucci non si disuniscono e resistono alle avanzate bresciane, terminando il primo tempo sul risultato di 1-1.
La ripresa conferma i ritmi alti e coinvolgenti della prima frazione e il Livorno trova nuovamente il gol del vantaggio con Jelenic, bravo a sfruttare un errore della retroguardia avversaria.
Dopo poco meno di 5 minuti i labronici trovano il gol del 3-1 con uno stacco imperioso di Borghese, al suo secondo sigillo consecutivo, sugli sviluppi di una punizione che provoca l’ingiusta espulsione del centrocampista bresciano Martinelli, che accende gli animi della gara.
Nel finale il Livorno gestisce la partita, proteggendo il risultato senza troppe preoccupazioni e conquistando 3 punti fondamentali che allontanano gli amaranto dalle zone più calde della classifica.

PAGELLE – Pinsoglio 7; Moscati 6, Borghese 7, Vergara 6, Gasbarro 6,5; Jelenič 6.5, Schiavone 6, Luci 6 (58′ Biagianti 6);

L'esultanza di Borghese nella sua seconda partita. Il giocatore è al suo secondo gol.

L’esultanza di Borghese nella sua seconda partita. Il giocatore è al suo secondo gol.

Vajushi 6, Vantaggiato 6.5 (85′ Palazzi sv), Báez 6.5 (68′ Lambrughi 6).

Brescia (4-2-3-1): Minelli; Camilleri , Lancini, Antonio Caracciolo, Coly; Mazzitelli, Martinelli, Embalo , Kupisz ; Geijo, Andrea Caracciolo. A disp.: Arcari, Venuti, Marsura, Rosso, Mangraviti, Calabresi, Dall’Oglio, Abate, Morosini. All.: Boscaglia
Livorno (4-3-3): Pinsoglio; Moscati, Borghese, Vergara, Gasbarro; Jelenič, Schiavone, Luci; Vajushi, Vantaggiato, Báez. A disp.: Ricci, Regoli, Comi, Biagianti, Lambrughi, Palazzi, Cazzola, Aramu, Bunino. All.: Tarroni
Arbitro: Maresca di Napoli.
Marcatori: 21′ Vantaggiato (L), 25′ Geijo (B), 56′ Jelenič (L), 60′ Borghese (L). Ammoniti: Coly, Camilleri, Lancini, Dall’Oglio (B); Luci, Borghese, Báez, Vantaggiato, Biagianti (L).
Espulso: Martinelli (B) al minuto 59 per gioco scorretto, Racine Coly a fine partita.

@simone_vincelli

[Foto da serieb.it]