23 Maggio 2022

Uno Sguardo a Left Behind 

Trama


Dopo The Last of Us Ellie torna ad essere la vera protagonista per lo studio Naughty Dog con il primo DLC10583039_10203830659119221_4379830215796336478_o single-player scaricabile: “The Last of Us: Left Behind”! Con questa aggiunta viene fatta nuova luce sul rapporto di Ellie con Riley, la sua migliore amica e in alcune occasioni persino mentore; La vicenda si snoda in un un collegio militare ove le due un tempo sono cresciuti assieme. Dopo essere scomparsa per intere settimane, Riley torna con una rivelazione sorprendente e sul vero motivo della propria fuga, nata dalla decisione definitiva di volersi unire alle Luci (un gruppo anarchico in lotta contro il governo nato dopo lo scoppio dell’epidemia). Ellie e Riley per recupera il tempo perso durante la mancanza di quest’ultima decidono di sgattaiolare fuori dalla scuola di notte per un ultima volta, prima che Riley si ricongiunga alle Luci, portando ad una serie di eventi che cambieranno per sempre le loro vite.

Left Behind and Remastered10608652_10203830922205798_1328276670465788878_o 

Su The Last of Us si è ormai detto molto in questi mesi passati e forse, vedendo le cose da una diversa prospettiva e grazie all’ausilio del tempo, è stato giusto così, per molti aspetti. L’ultimo titolo Naughty Dog ha sbaragliato la concorrenza su ogni fronte immaginabile, non solo per quel che riguarda il mercato videoludico e le vendite, ma sopratutto per i pareri, unanimi, raccolti dalla critica e dal pubblico ( entrambi entusiasti), ed i più di duecento premi raccolti nel giro dei 365 giorni precedenti non hanno fatto che confermare quello che molti si attendevano e speravano di trovarsi tra le mani da molti anni: un Capolavoro, con la C maiuscola, come non se ne eran visti da tempo capace di impiantare nuove basi per la narrativa legata ai futuri videogiochi e lasciare un segno indelebile in ogni player che abbia mai toccato con mano un pad Sony. Il canto del Cigno della vecchia generazione che chiunque in cuor suo voleva sentire. 1974066_10203831007607933_8251071340624154474_o

Poco più di un anno fa ci apprestavamo a scrivere di questo videogioco in un articolo che fungesse non tanto da recensione, ma da approfondimento o riflessione generale sull’opera. Dopo l’uscita di The Last of Us – Remastered ci è sembrato logico parlare ancora di questo prodotto, sempre distaccandoci dalle più canoniche recensioni che vi invitiamo a leggere sui siti specializzati, e addentrandoci in quello che per molti è stato un degno DLC (contenuto aggiuntivo) del capolavoro nato dalle menti dei ragazzi di Santa Monica.

Left Behind è infatti un elemento in più che arricchisce la storia di Ellie e Joel in modo estremamente naturale colmando quella che per molti rappresentava una lacuna spazio-temporale considerevole nel gioco di partenza. Non è un caso, infatti, che i capitoli ambientati durante “l’inverno” 10497435_10203830591917541_2065094894905948156_o(il gioco è suddiviso in capitoli che coprono un arco di tempo della durata di un anno circa) fossero nettamente inferiori rispetto a quelli che si svolgono nelle altre stagioni, inoltre molte cose, all’epoca, sembravo essere state tralasciate a livello di trama e sceneggiatura. Quei “vuoti” temporali, nemmeno a dirlo, sono stati completamente colmati con l’uscita di questo DLC che fa chiarezza non solo sulla vicende principali della storia, ma offre scorci e sequenze legate al passato di Ellie, un passo indietro necessario per comprendere appieno la sua (drammatica) storia e le circostanze che l’hanno portata a conoscere il protagonista.

Tecnicamente il prodotto è (sempre) valido e la versione, in generale, Remastered, pur non essendo un capolavoro (tanto che è giusto considerarla come un punto di partenza che di arrivo per la next gen), anche in questo caso promuove migliorie tecniche davvero interessanti e curate, ma come per gran parte dei videogiochi prodotti dalla Naughty Dog a farla da padrone è la trama, che non manca di sorprendere ed emozionare anche se forse, in questo DLC più che mai, sacrifica in certi casi il gameplay.10515164_10203830668199448_84407975924654980_o


In fondo, però, a The Last of Us è sempre encomiato e gradito l’unione perfetta tra cinema, storia narrata e videogioco, una fusione che anche qui, in modo estremamente coerente, viene mantenuta per tutta la durata della storia che ad ogni modo non gode di una eccessiva longevità sebbene non offra mai cali di tensione o momenti morti.

Si entra, con Left Behind, essenzialmente, in un turbine di emozioni, in un carnevale grottesco e terrificante di avvenimenti ambientato in un mondo post apocalittico dove nulla può essere lasciato al caso né tanto meno dove a prevalere può essere l’ingenuità e la stoltezza, poiché proprio come Ellie scoprirà a caro prezzo, questi due atteggiamenti portano poi ad avvenimenti ove a pagarne in modo irreparabile  saremo noi stessi, in prima persona.

10608549_10203831791987542_2932437126919849596_oSempre The Last of Us 

The Last of Us : Left Behind è un DLC di certo non indispensabile, ma importante se qualcuno volesse scoprire qualcosa di più su il mondo di Ellie e Joel e volesse tornare a provare le sensazioni che questo titolo ha saputo sapientemente dare a chi l’ha acquistato. Per coloro che si apprestano a comprare l’edizione Remastered, Left Behind farà già parte del gioco e di conseguenza non dovranno acquistarlo sullo Store ( il cui costo è 15 euro circa). Tornare scrivere su Ellie e Joel, su The Last of Us, per chi ama i videogiochi, per chi ha apprezzato questa storia è, al di là di tutto, un piacere e dopo un anno di distanza questo titolo non sembra essere invecchiato di un giorno, si lascia ancora giocare come se fosse stato messo sul mercato lo scorso mese e ad ogni nuova aggiunta sorprende ed emoziona, la riprova concreta che questo è un gioco imperdibile, come pochi.

Claudio Fedele

Review Date
Author Rating
41star1star1star1stargray
Show Full Content

About Author View Posts

Claudio Fedele

Nato il 6 Febbraio 1993, residente a Livorno. Appassionato di Libri, Videogiochi, Arte e Film. Sostenitore del progetto Uninfonews e gran seguace della corrente dedita al Bunburysmo. Amante della buona musica e finto conoscitore di dipinti Pre-Raffaelliti.
Grande fan di: Stephen King, J.R.R. Tolkien, Wu Ming, J.K. Rowling, Charles Dickens e Peter Jackson.

Previous Il Centro-Destra di Silvio
Next Recensione di Zero Dark Thirty

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

La Traviata torna al Teatro Goldoni per la stagione di Lirica

20 Gennaio 2022
Close