“La bastarda di Istanbul” al Goldoni, tra il fascino e la contraddizione della diversità!

Alessio Nicolosi - 8 marzo 2016

Dylan Dog : Jack lo Squartatore (n.2)

Alessio Nicolosi - 8 marzo 2016

CUSplay Pisa 2016, una fiera in continua crescita

Alessio Nicolosi - 8 marzo 2016
Share

Il 5 e 6 Marzo Uni Info News ha partecipato alla nona edizione del CUSplay Pisa organizzata stavolta nella nuova cornice del Palazzo dei Congressi. Il festival, incentrato sui videogame, fumetti, cosplay e cultura giapponese, ha visto una numerosa affluenza di pubblico anche grazie ai numerosi ospiti e spettacoli in programma. In molti, mesi fa, alla notizia dello spostamento della 12794907_981991515170162_6992194051877449753_okermesse, avevano espresso perplessità riguardo la mancanza di scenografie per scattare foto ai cosplayer. Oggi possiamo dire che queste perplessità erano del tutto infondate, vicino al Palazzo dei Congressi infatti c’è lo splendido giardino Scotto, una location  sicuramente di gran lunga migliore rispetto a qualsiasi altro set fotografico improvvisato tra un campetto da tennis ed uno da calcetto.

Nella giornata di Sabato 5 marzo neanche il pesante diluvio abbattutosi su Pisa ha fermato i visitatori che hanno così potuto assistere ai numerosi spettacoli tra cui corsi di sartoria e accessoristica cosplay tenuti direttamente dalla scuola internazionale di Comics, workshop sempre sul mondo cosplay, il Gran Galà delle fotografie e un’esibizione dei famosi youtuber di “Quei due sul server” che contano sulla loro pagina più di 180 mila seguaci.

12822885_1059714554088567_1114607258_oNella lunga giornata del 6 Marzo il tempo è stato molto più clemente e così in molti hanno potuto approfittare delle cornici scenografiche nelle vicinanze del Palazzo dei Congressi per allestire set fotografici. Anche in questa seconda giornata si sono susseguiti numerosi eventi che hanno visto il loro culmine nella gara cosplay. Oltre ai vari workshop ed altre esibizioni tra cui lo Shockdown Show, alle 15 è avvenuta l’attesissima gara cosplay e i numerosi partecipanti, giudicati poi da Giada Robin, Kaggi Cosplay e A. Bra Cosplay, hanno intrattenuto un auditorium letteralmente gremito.

Oltre a questi eventi principali ed agli stand, erano allestite varie altre zone adibite agli intrattenimenti più disparati. Infatti era presente un’area gaming, un’area karaoke, un’area interamente dedicata ai fan di Harry Potter, il maid cafè e una zona ristoro dove era possibile acquistare prodotti tipici del Sol Levante. In alcune di queste aree era possibile incontrare altri importanti ospiti della fiera, come Sio creatore del fumetto Scottecs che conta su Facebook più di 530 mila fan e Marco Alfieri ideatore del videogame satirico Call of Salveenee.12810377_1059714670755222_671355490_o

Sicuramente il CUSplay dimostra di essere una fiera in continua e costante crescita e la nuova location ha segnato un punto di svolta nella manifestazione garantendo così molta professionalità e comodità ai visitatori ma dall’altro lato ha significato anche alcune limitazioni negli spazi a disposizione. D’altronde il Palazzo dei Congressi può contare su un’area palco assolutamente invidiabile e, salvo qualche problema legato all’audio verificatosi durante la gara cosplay, causato da diversi partecipanti che hanno probabilmente presentato ai tecnici delle tracce audio di dubbia qualità, questa è stata più che apprezzata. E proprio grazie alla capienza dell’auditorium seguitissima è stata soprattutto la competizione tra cosplayer stessa che, complici alcuni imprevisti dei protagonisti, è divenuta senz’altro più vivace e interessante.

Inoltre, a proposito della gara, abbiamo avuto il piacere di raccogliere alcune dichiarazioni di Kaggi Cosplay, come detto poc’anzi, membro della giuria: “ Innanzitutto vi ringrazio per questa intervista. Di questa nona edizione del CUSplay Pisa possiamo dire che il Palazzo dei Congressi ha giovato all’intera fiera, regalando una location molto più professionale e più accessibile al pubblico, a soli 10 minuti dal centro e dalla stazione centrale. Però è anche vero che il cambio di location non ha portato solo benefici, ma forse anche qualche problema legato principalmente alla logistica. Problemi che verranno senza 12828553_1045348808863464_8998211602757054619_odubbio risolti con una possibile prossima edizione. Considerando la vecchia location del Cus universitario, ho preferito di gran lunga il Palazzo Congressi e il CUSplay con questa edizione ha dimostrato di avere le potenzialità per diventare la fiera più importante di Pisa anche grazie agli eventi che lo hanno animato tra cui ricordiamo lo Shockdom Show, Quei due sul server, gran galà del concorso fotografico e l’immancabile gara cosplay.”

Invece vuoi raccontarci qualcosa proprio a proposito della gara? Tu tra l’altro sei un “veterano” di queste gare ma com’è stato passare dal palco alla cattedra dei giudici? “Parlando della gara cosplay, sono onorato di aver fatto parte della giuria di questa edizione. Ho sempre vissuto la gara da concorrente, cercando di dare il massimo durante l’esibizione e per una volta è stato interessante vestire i panni del giurato. Esperienza che mi ha permesso di scoprire i vari metodi di giudizio, che cosa rende interessante l’esibizione agli occhi del pubblico e quali requisiti ricercano i giurati nei potenziali vincitori. Mi sono reso conto che non è sempre semplice scegliere chi merita la vittoria. Ma soprattutto è stato fantastico lavorare con due12810364_10207018402633360_271068638_o delle cosplayer più conosciute quali A.Bra cosplay e Giada Robin. Sicuramente un’esperienza che mi ha fatto progredire come cosplayer e che rifarei molto volentieri!”

Ringrazio quindi Kaggi Cosplay per il tempo che gentilmente ci ha concesso e ringraziamo calorosamente Michael Pandolfi per l’invito e gli auguriamo un grosso in bocca al lupo per le future edizioni!

 

Alessio Nicolosi & Giulio Profeta