29 Settembre 2022

All you Need is Cinema: I Film da Vedere nella Vita! 

Ogni giornale, rivista, sito o blog che si rispetti ha una lista dei propri libri, dischi musicali, dipinti, sport, squadre, animali e persino cioccolatini preferiti, noi di Uninfonews.it non vogliamo essere da meno! Per questo motivo, ogni sabato, il giornale elencherà 5 pellicole che per noi non possono mancare nella vostra cineteca! Ovviamente la numerazione ha un valore del tutto relativo, non pensiate che un lungometraggio in ventiduesima posizione valga meno di uno che è stato inserito nella prima decina; noi non siamo critici e pertanto la nostra iniziativa è quella di fornire a voi, cari lettori, dei titoli, con dei brevi riassunti (o sinossi ufficiali che estrapoleremo dai Blu-ray o da siti specializzati che non ci dimenticheremo di menzionare per diritti di copyright), che riteniamo essenziali per accrescere la vostra/nostra cultura e passione! Non ci sono recensioni qui, né voti (al massimo troverete un link che vi porta ad un articolo fatto da noi se il film inserito si trova nella sezione Cinema), ma solo una normalissima lista che potrete condividere o meno, ma prima di sommergerci dalla critiche in fatto di gusti, fateci almeno provare! Ecco dunque 5 film che la redazione di Uninfonews.it vi consiglia! Buona Lettura!


N. #121 – 125

10511307_10153255465891808_5193767600642441340_n121) Elba – L’Eredità di Napoleone 

Titolo Originale: Elba – L’Eredità di Napoleone

Regia:  Alessandro Izzo

Interpreti: Margherita Coppola, Guglielmo Favilla, Ilaria Di Luca, Federico Mariotti, Federico Sfascia, Cecilia Casini, Gabriele Buonomo, Alex Lucchesi

Anno: 2014


 

Trama:

Il Tiranno, uno Spirito accecato dalla brama di conquista che voleva soggiogare l’intero Universo, viene sconfitto e intrappolato nello spazio e nel tempo. Da allora il Tiranno aspetta …

Elba – giugno 2014: Sara, irruente e ambiziosa, in crisi con il suo fidanzato Leonardo, ha aiutato un privato collezionista francese a accaparrarsi all’asta un antico manufatto elbano. Un oggetto forgiato col ferro delle miniere e dalle origini antichissime.

Elba – giugno 1814: Napoleone è da poco approdato sull’Isola. Nel salone della sua nuova residenza viene avvicinato da un losco figuro, giunto per rendere omaggio all’Imperatore con un dono: un antico medaglione di ferro. A duecento anni di distanza, il manufatto crea un ponte tra i tempi.
L’intera isola, nel 2014 e nel 1814, si blocca mentre il Tiranno, dalle viscere della terra, inizia a scalciare per uscire dalla sua prigione. Sara e Napoleone – nel corpo di Leonardo – hanno le ore contate per cercare di salvare l’Elba. E incidentalmente l’Universo. (Fonte ElbaMovie.it)

 

122) Nosferatu – Il Vampironosferatu poster 

Titolo Originale: Nosferatu, eine Symphonie des Grauens

Regia: F.W. Murnau 

Interpreti: Max Schreck, Gustav Botz, Alexander Granach, John Gottowt, Wolfgang Heinz

Anno: 1922

 

Trama:

Brema 1838, l’agente immobiliare Knock invia il giovane Hutter in Transilvania per concludere un affare col conte Orlok. Prima di lasciare la città chiede ad una coppia di amici di prendersi cura di sua moglie Ellen, quindi parte e giunge al castello sui monti Carpazi dopo una serie di strani e misteriosi episodi. Verso mezzanotte Orlok invita il giovane a cena, e quando questi, affettando il pane, si ferisce ad un dito, si mostra particolarmente eccitato. Il mattino seguente, svegliandosi, Hutter nota dei segni sul collo e ne attribuisce la colpa a delle punture di zanzara. La notte seguente, rimasto affascinato da un medaglione col ritratto di Ellen, il conte firma il contratto per l’acquisto di una casa a Brema. A notte fonda, mentre il giovane è a letto, entra nella sua camera. Per un fenomeno di telepatia, Ellen si sveglia urlando. L’indomani, sceso nella cripta del castello, Hutter scopre il conte disteso in un sarcofago e poco dopo lo vede allontanarsi su di un carro carico di bare. Queste sono dirette a Varna per poi essere imbarcate sul Demeter, una nave volta a salpare per Brema. Il giovane Hutter torna in Germania via terra e durante il viaggio parallelo, si vedono una serie di misteriosi episodi… (Fonte Comingsoon.it)

 

il-giorno-dell-odio-1123) Il Giorno dell’Odio 

Titolo Originale: Il Giorno dell’Odio

Regia: Daniele Misischia

Interpreti: Claudio Camilli, Valerio Di Benedetto, Simone Nepa, Alessandra Mosca,Riccardo Camilli, Viviana Rossi, Gianluca Tocci

Anno: 2012

 

Trama:

“Una giornata senza respiro. Crudele, spietata, sanguigna, rabbiosa.
E’ la giornata di Gianni, piccolo criminale della periferia di Roma, che si trova invischiato in traffici più grandi di lui e deve rimediare un pacco di soldi da consegnare ad un perennemente strafatto boss entro sera. Niente andrà come previsto.”

 

124) Blood blood

Titolo Originale: Blood

Regia: Nick Murphy

Interpreti:  Paul Bettany, Mark Strong, Brian Cox, Stephen Graham, Zoe Tapper, Ben Crompton

Anno: 2013

 

Trama:

Una giovane ragazza viene brutalmente assassinata e le accuse ricadono su Jason Buliegh, già condannato per molestie. Quando Jason viene rilasciato temporaneamente per mancanza di prove, i due fratelli poliziotti che avevano seguito le indagini decidono di farsi giustizia da soli e lo uccidono facendone perdere le tracce. Saranno costretti a mentire ai loro stessi colleghi, quando il vero responsabile dell’omicidio della ragazza verrà catturato e si apre la caccia ai giustizieri di un uomo innocente. Mentre il cerchio si stringe attorno ai due fratelli, rimane una sola e unica scelta. (Fonte Comingsoon.it)

 

locandina125) Una Giornata Particolare 

Titolo Originale: Una Giornata Particolare

Regia: Ettore Scola

Interpreti: Sophia Loren, Marcello Mastroianni, John Vernon, Françoise Berd, Nicole Magny

Anno: 1977

 

Trama:

E’ il 6 maggio 1938 e la Roma fascista è accorsa sulle strade per festeggiare Hitler, venuto in visita da Mussolini. In un caseggiato popolare Antonietta, moglie disfatta da sei maternità e dalla fatica di una fanatica “camicia nera” e lei stessa fascista convinta – ha un album colmo di foto e”detti” del Duce – incontra, inseguendo un pappagallo fuggito dalla gabbia, un suo coinquilino, Gabriele, ex annunciatore radiofonico cacciato dal servizio con l’accusa di essere un “sovversivo” ma, in realtà, perché è un omosessuale. Sulle prime, messa in allarme dalle chiacchiere di una malevola portinaia, Antonietta diffida di lui che si è autoinvitato a prendere un caffè in casa sua e lo schiaffeggia addirittura quando Gabriele le rivela la vera ragione per cui è stato cacciato dall’EIAR. Poi, la comprensione ha il sopravvento e l’uomo e la donna si confidano reciprocamente le loro pene. (Fonte Comingsoon.it)

 

Appuntamento alla Prossima Settimana!

Show Full Content

About Author View Posts

Claudio Fedele

Nato il 6 Febbraio 1993, residente a Livorno. Appassionato di Libri, Videogiochi, Arte e Film. Sostenitore del progetto Uninfonews e gran seguace della corrente dedita al Bunburysmo. Amante della buona musica e finto conoscitore di dipinti Pre-Raffaelliti.
Grande fan di: Stephen King, J.R.R. Tolkien, Wu Ming, J.K. Rowling, Charles Dickens e Peter Jackson.

Previous Alla (ri)scoperta della musica italiana. (#1-7)
Next Recensione di Iron Man 3

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Dietro le quinte della tassonomia per la finanza sostenibile: perché nucleare e gas sono stati inseriti?

10 Dicembre 2021
Close