LA VOCE DEL SILENZIO – Ep. 4/4

Natalia Novi - 30 Novembre 2016

Laboratori di Teatro in carcere

Natalia Novi - 30 Novembre 2016

Livorno a 5 stelle: DI BATTISTA a Livorno, il racconto

Natalia Novi - 30 Novembre 2016
Share

E’ partito ormai da quasi un mese il “treNO tour”, con protagonisti ‘i grillini’ e soprattutto con Alessandro Di Battista, uno tra i più importanti del ‘fronte del NO’ e politico che insieme a Di Maio è tra i ‘portavoce’ di Beppe Grillo più influenti.

Il “Dibba” e Di Maio scendono in due piazze al giorno, si spostano con treni non a “5 stelle” e stanno a contatto con la gente. Oggi,alle 17 è stata la volta di Livorno, dove in Piazza XX Settembre sono saliti sul piccolo palco posto davanti alla statua di Leopoldo II, provando a ribadire cosa potrebbe succedere se il 4 Dicembre il popolo votasse SÌ o se votasse NO. Nel freddo i primi a salire sul palco sono stati  i membri del parlamento del M5S, apparentemente persone comuni, ma con in testa e nelle parole idee ben precise: hanno parlato della sanità, dell’emigrazione dall’Italia, delle varie riforme e hanno raccontato piccoli aneddoti sul parlamento e sui parlamentari. Accolto poi con applausi della folla presente è salito sul palco Alessandro Di battista, simbolo della propaganda per il NO e negli ultimi tempi figura di spicco del Movimento. Di Battista, con coraggio ha spiegato ancora una volta i problemi che stanno affliggendo un’Italia sempre più disposta a trasferirsi all’estero, dal Jobs Act alle varie testimonianze di elettori italiani votanti all’estero.

senza-titoloParlando del Premier Matteo Renzi afferma che:“E’ come se un ladro che vi ha rubato in casa anni fa venisse da voi e vi dicesse che vorrebbe cambiare la serratura della vostra casa… Vi fidereste di lui?”, continua quindi spingendo, anche a coloro che sono indecisi del voto, di andare a votare perché altrimenti sarebbe un “SÌ” non scritto. Hanno poi esposto effettivamente la costituzione, il cambiamento e i vari punti di vista, portando prove e testimonianze del perché un cittadino dovrebbe votare NO. Livorno applaudiva e ascoltava attentamente, nessun corteo contro, nessuna scorta, pochi poliziotti e tanta gente. Finito il comizio, Di Battista insieme a tutti gli altri si sono messi faccia a faccia con i cittadini, c’era chi diceva la propria opinione, chi voleva semplicemente una foto e chi un abbraccio, chi ricordava un’esperienza nella sanità livornese e chi ascoltava senza dire una parola.

Finito con Livorno i grillini si troveranno stasera a La Spezia per la prossimo tappa del “TreNo” tour.

Il prossimo 4 Dicembre l’Italia sarà chiamata a votare sul referendum per l’approvazione o meno della riforma Renzi-Boschi e vedremo chi tra Renzi e Di Battista è riuscito a convincere i livornesi, in questa che sembra essere una sfida tra Davide e Golia.