1 Febbraio 2023

 

MONTE CARLO TENNIS MASTER

E’ successo davvero! Ieri mattina, il nostro ultimo azzurro rimasto in gara a Montecarlo è riuscito a battere in due set lo spagnolo Ramos (6-3 ; 7-5) in un divertente ed entusiasmante match. Fabio ha vinto l’incontro strappando il servizio a Ramos, nel primo e nel secondo set, senza perdere mai il turno di servizio.

Il nostro tennista italiano, inoltre, provenendo da un brillante incontro di qualificazione contro l’italiano Andreas Seppi (ranking n.16 atp), era molto stanco ed affaticato, ma, nonostante questo, è riuscito a correre dietro ad ogni pallina di Ramos ed a vincere l’incontro.
L’azzurro ha giocato poi una partita a tratti strana, tanto che varie volte, sicuramente, gli spettatori si saranno chiesti a che  cosa stesse pensando veramente. Durante i cambi di campo, Fabio si mostrava capace di intrattenere il pubblico, scherzando con gli  uomini che dovevano rifare il campo, con i giudici di linea e di sedia e con il suo staff. A questi ultimi, per esempio, chiedeva  perché non si vedeva lo sponsor nella sua racchetta; insomma, le classiche cose che ti fanno chiedere: “Ma perché non si concentra sulla partita?” In ogni caso, Fabio, pur non giocando al 100% delle sue capacità, è riuscito a concludere il match in due set ed a  contraddire  così i critici. Il suo trionfo è stato possibile grazie al suo stile tennistico molto aggressivo, con poderosi dritti ed un  ottimo servizio, colpi che gli hanno permesso di tenere sempre il pieno controllo del match con l’avversario dietro la linea di fondo.


A Montecarlo, nel corso della giornata odierna, c’è stata la conferma che Rafael Nadal è il “re della terra rossa, vincendo 6-1; 6-2 contro l’austriaco Matosevic. Inoltre lo scozzese Andy Murray è apparso più in forma che mai vincendo in due set con il francese Vasselin per 6-1; 6-4.
A destare poi un po’ più di ansia agli scommettitori ed al suo staff è stato invece il numero uno del ranking ATP Novak Djokovic, che è riuscito a battere dopo tre set il russo Youzhny in un match che,  all’inizio, sembrava potere perdere. Novak, infatti, nel primo set, ha perso ben due turni di servizio a causa dei suoi errori forzati e del suo servizio inconcludente, poi, grazie alla sua  grinta, è riuscito a rimontare vincendo in tre set per 4-6; 6-1; 6-4.
Sempre in questa stessa giornata c’è poi da segnalare l’anomala vittoria di Melzer nei confronti di Almagro che, dopo aver impostato praticamente la partita solamente sul serve and volley, è riuscito a battere lo spagnolo per 6-4; 6-2. Negli altri campi hanno poi vinto Berdych, Nieminen, Cilic e Wawrinka.

Ora non ci resta sperare che domani Fognini migliori ancora il suo tennis, portando la sua prestazione “al 100% ed oltre”, per il suo match contro Berdych: così possiamo continuare a sognare!

 

Paolo Gambacciani

Show Full Content

About Author View Posts

Paolo Gambacciani

Studente appassionato di politica, arte, teatro, cinema e tennis. Sono laureato in Comunicazione presso la Scuola di Scienze Politiche dell'Università 'Cesare Alfieri' di Firenze e collaboro con uninfonews dalla sua fondazione; sono fortemente convinto ed a favore del progetto editoriale del giornale online. Vicepresidente e socio di Uni Info News.

Previous All you Need is Cinema: I Film da Vedere nella Vita! (#191-195)
Next Inter Juventus – Il derby d’Italia

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

“Parigi, tra mondanità e scandalo”: l’ultimo appuntamento di “Classica con gusto”, venerdì 22 aprile in Goldonetta.

22 Aprile 2022
Close