21 Giugno 2024

L’apertura della Rassegna di Danza 2016 del Teatro Verdi di Pisa è affidata alla suggestiva interpretazione di un grande classico, la Bella Addormentata, in chiave contemporanea da un giovane ed energico ensemble toscano: mercoledì 6 gennaio, alle ore 21 arriva per la priva volta al teatro pisano la Compagnia OpusBallet con Belles de Sommeil per la regia e coreografia di Philippe Talard, balletto su musiche originali di Armand Amar, compositore insignito del Premio César per la colonna sonora del film Il Concerto.

In Belles de Sommeil, Talard – coreografo francese che ha collaborato con i più grandi interpreti della danza mondiale come Rudolf Nureyev, Mikhail Baryshnikov, Maurice Béjart e Pina Bausch – si allontana dallo stile del celeberrimo balletto di Marius Petipa con musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij e prende spunto dagli scritti originali della fiaba di Charles Perrault e da studi condotti su concetti antitetici che si attraggono e si respingono: sonno e risveglio, giorno e notte, vita e morte. In scena dunque sogni, paure, pensieri e desideri non solo di una principessa, interpretata da un’intensa attrice, Laura Bandelloni, ma di tutte le persone che si ritrovano per un lungo periodo in uno stato di solitudine e isolamento Una grande struttura circolare che cala dall’alto, creata dallo scenografo Max Kohl, circoscrive il perimetro dello spazio entro cui i danzatori o l’attrice comunicano il messaggio dell’isolamento e della solitudine, tanto temuta ed essenziale ad un tempo, alla ricerca dell’anelito umano a unirsi per ritrovare se stessi e le emozioni necessarie per evadere dai sogni e dal sonno.; queste emozioni vengono raccontate attraverso danza, musica, proiezioni video e recitazione,Belle de Sommeilalternando movimenti che si ripetono incalzanti contrapponendo forza a dolcezza, per poi rallentare in una gestualità ieratica e minimale, a rappresentare l’avvicinarsi al lungo sonno, in un gioco di ossimori attraverso un intenso incontrarsi e rincorrersi di coppie di giovani danzatori. Questo è l’intento della grande struttura circolare che scende dall’alto, creata dallo scenografo Max Kohl, circoscrivendo il perimetro dello spazio entro cui i danzatori o l’attrice comunicano il messaggio dell’isolamento e della solitudine, tanto temuta ed essenziale ad un tempo, alla ricerca dell’anelito umano a unirsi per ritrovare se stessi e le emozioni necessarie per evadere dai sogni e dal sonno.
Grazie a questa originalissima coreografia, magnificamente interpretata da Camilla Bizzi, Vincenzo Cappuccio, Leonardo Germani, Chiara Mocci, Giada Morandin, Stefano Pietragalla, Claudio Roffo, Chiara Rontini, Jennifer Rosati, Adrien Ursulet, Gabriele Vernich, Valentina Zappa, Belles de Sommeil ricrea e porta sul palco i desideri e le angosce più profonde dell’essere umano, che non perde tuttavia la speranza di essere risvegliato e salvato dal vero amore.


Uno spettacolo interessante e di sicuro valore, come testimoniano il tutto esaurito ed i dieci minuti di applausi che nel settembre 2014 hanno consacrato il debutto in Lussemburgo di questa coproduzione Compagnia OpusBallet e Grand Théâtre de la Ville de Luxembourg.

La Compagnia Opus Ballet, nasce nel 1999 sotto la direzione artistica della coreografa Rosanna Brocanello. La particolarità di questa Compagnia è il proporre una molteplicità di stili diversi che, unendosi, danno vita a un linguaggio di forte impatto espressivo, accompagnato da un elevatissimo profilo tecnico. Si è quindi affermata come realtà d’interesse nazionale attraverso la collaborazione con coreografi quali Patrick King, Peter Mika, Roberto Zappalà, Corinne Lanselle, German Jauregui, Arianna Benedetti e Vasco Wellenkamp.

Biglietti, con prezzi che variano da 26,00 a 7,00 Euro, con le consuete agevolazioni per circoli, associazioni, soci Coop, e con la riduzione del 50% per giovani, studenti e scuole di danza, in vendita anche nel circuito Charta/Vivaticket e nei punti vendita del Porto di Marina di Pisa e del Palazzo dei Congressi di Pisa.

BELLES DE SOMMEIL: COREOGRAFIA DI PHILIPPE TALARD, MUSICHE ORIGINALI DI ARMAND AMAR.

Mercoledì 6 gennaio ore 21 al Teatro Verdi.

ARRIVA LA BEFANA… Vieni a teatro con chi vuoi, il secondo biglietto te lo offriamo noi!


(promozione attiva al Botteghino del Teatro Verdi, negli orari di apertura)

Per informazioni: Fondazione Teatro di Pisa, tel 050 941111, www.teatrodipisa.pi.it

Show Full Content

About Author View Posts

Luca Fialdini

Luca Fialdini, classe '93: studente di Giurisprudenza all'Università di Pisa e di pianoforte e composizione alla SCM di Massa e sì, se ve lo state chiedendo, sono una di quelle noiose persone che prende il the alle cinque del pomeriggio. Per "Uni Info News" mi occupo principalmente di critica musicale.

Previous FI-PI-LI Horror Festival: Il Terzo giorno in compagnia di Manetti e del Noir
Next L’INTERO UNIVERSO CONTENUTO IN UNA SFERA.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

Un concerto di sfolgorante bellezza per pianoforte e orchestra nel segno di Ludwig van Beethoven                                                                                                                                                                                                                                                                        

6 Aprile 2022
Close