Serie B il Punto. 1°giornata: straripante Pordenone all’esordio. Bene Spezia, Empoli, Perugia, Entella, Cremonese e Salernitana

Posta dei Lettori - 3 Settembre 2019

Questo SABATO Bobo Rondelli a Shangay inaugura “Scenari di Quartiere” – Appuntamento alle 19

Posta dei Lettori - 3 Settembre 2019

Chi è Vjosa Osmani?

Posta dei Lettori - 3 Settembre 2019
Share

Vjosa Osmani è nata il 17 maggio 1982 nella città di Mitrovica.

Mitrovica è la città divisa con il nord abitato in prevalenza dai serbi e il sud dai kosovari, dove anche oggi è contesa tra le due frazioni.

La signora Osmani è riuscita a terminare con grande successo gli studi di giurisprudenza presso l’Università di Prishtina (la capitale del Kosovo).

Gli studi successivi, vale a dire master e dottorato gli a conclusi negli Stati Uniti d’America e più precisamente a Pittsbarig nello Stato della Pennsylvania, dove a svolto molti lavori a livello internazionale. Uno dei suoi lavori più importanti è stato quello di “Costruire la legge e lo stato: l’esperienza del Kosovo”.

E’ tornata poi in Kosovo per insegnare  diritto internazionale all’Università di Prishtina.

La carriera politica tuttavia è iniziata nella giovane età per la Osmani; già nel 2009 viene scelta come responsabile del Presidente del Kosovo di allora ovvero di Fatmir Sejdiu.

Ormai sono 3 mandati che la Osmani è deputata nel parlamento del Kosovo sotto il partito LDK (lega democratica del Kosovo).

Ldk è il partito di ispirazione conservatrice, fondato dallo storico Presidente Ibrahim Rugova, figura molto importante per il paese kosovaro dove durante la guerra del 1998/99 voleva sempre il dialogo tra le parti per arrivare a un compromesso tra il suo paese e quello della Serbia.

Sapeva benissimo infatti che l’Uçk , l’esercito per la liberazione del Kosovo non era attrezzato bene per affrontare una guerra che era persa in partenza contro il nemico che disponeva di automezzi e dell’artiglieria pesante rispetto al piccolo Kosovo.

E’ Proprio alla figura di Ibrahim Rugova che si basa la signora Osmani.

Nelle ultime elezioni politiche è riuscita ad ottenere il maggior numero di voti nel suo partito, stupendo in maniera positiva i leader all’interno della Ldk come il sindaco di Gjilan Lutfi Haziri, ma anche il capo del partito Isa Mustafa.

La scelta del partito è caduta in lei il 27 agosto del 2019, di candidarla come Primo Ministro del Kosovo, per le prossime elezioni politiche in programma il 6 ottobre 2019.

La Osmani a fin da subito accettato l’incarico dicendo che si impegnerà a lottare la corruzione e la criminalità presenti nel paese.

Questo è un messaggio forte che viene inviato al mondo in cui, per la prima volta nella storia del Kosovo, il candidato per l’incarico di primo ministro è una donna, in un paese a prevalenza mussulmana.

 

Butrint gllasoviku