1 Ottobre 2020

Vi mettete mai nei nostri panni? Nei panni di noi animali, intendo.

Direi proprio di no, o meglio, sì ma solo nelle nostre pelli e pellicce.
Voi che maltrattate esseri indifesi, voi siete come “bulletti alle scuole medie”: fate presto a prendervela con i più deboli, con chi ha meno armi, o non ne ha proprio, per difendersi.


Procione pellicce

 

 

 

 

 

Uccidere esseri viventi, con più cuore di voi umani,  per delle pellicce, che ormai, avanzati come siete, riuscireste a farvele anche sintetiche, evitandoci dunque la morte. Perchè, voi uomini, che vi vantate di essere così furbi e bravi, non riuscite a trovare alternative alla vivisezione? Forse non la volete trovare.
Lo so, probabilmente non sarà un semplice articolo da quattro soldi a farvi cambiare idea, fatto sta che comunque provo, con parole mie a farvi capire cosa si prova.

volpi

Immaginate un figlio, piccolo e ancora indifeso, con questo pelo e con questi occhioni, ucciso per niente, ucciso quando ci sarebbero mille soluzioni differenti, ucciso per egoismo e per apparenza, ucciso per insensibilità, senza un valido motivo, anche perchè non ne esiste alcuno per uccidere un essere vivente.

 

Giraffa
Una giraffa è stata uccisa per “spettacolo”.
Mi chiedo che spettacolo sia, che insegnamento sia per i bambini che lo hanno visto? Un trauma forse?
Dopo Marius, ovvero questa giraffa, sono stati condannati anche quattro leoni, due anziani e due cuccioli, soppressi come niente fosse, e, senza nessun intervento: non c’è giustizia per noi animali.
Anche un orso è stato ucciso, e potrei nominarne altri mille ancora di casi del genere.
Senza cuore bisogna essere, chi sono le persone che hanno portato i propri figli a vedere una povera “bestiola” che viene soppressa? Vorrei saperlo, e sbatterei in carcere anche questi individui, a causa dei quali non smetterà mai di esistere questa violenza contro i più deboli, qualsiasi sia la razza.
Invito dunque a smettere di portare i propri figli al circo, o in qualunque posto dove possano trovare violenza o divertimento sotto forma di essa magari nascosta.
Proviamo, anzi, provate dunque a capire che qualsiasi essere vivente prova le stesse emozioni, e, quindi, la stessa sofferenza di voi umani.
Angelica Lo Porto

Show Full Content

About Author View Posts

Angelica Lo Porto
Angelica Lo Porto

Mi chiamo Angelica Lo Porto e "per fortuna o purtroppo sono Italiana".
Vivo per la musica, per la scrittura, per la fotografia, per il disegno, e per qualsiasi cosa faccia esprimere.
Non avevo mai scritto articoli in vita mia, ma mi e` sempre piaciuto scrivere libri, canzoni e poesie, quindi ho deciso di provare anche quest'esperienza.
Spero di non deludervi :)

Previous ICW: il wrestling con la “w” maiuscola! Interviste ad Alex Flash, Antonio Piddu, Rafael ed altri!
Next Chi è stato a riqualificare Piazza 2 Giugno e Piazza San Marco? – I militanti dell’ex caserma occupata parlano ad Uninfonews del Goldoni e della recenti opere di riqualificazione delle piazze.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

NEXT STORY

Close

NATURAE. Un viaggio oltre i limiti

22 Agosto 2020
Close