Giovani al voto: i candidati Sindaco incontrano i giovani al The Cage

Alessio Nicolosi - 1 Aprile 2019

Goldoni: Classica con Gusoto – Venerdì il pianista G. Luisi in Chopin, Liszt e Schubert

Alessio Nicolosi - 1 Aprile 2019

Promossi e bocciati della 29° giornata di Serie A

Alessio Nicolosi - 1 Aprile 2019
Share

Dopo la pausa delle nazionali in vista delle qualificazioni per Euro 2020 si torna finalmente sui campi della Serie A. E col match disputato ieri sera tra Inter e Lazio va in archivio anche questa ventinovesima giornata di campionato. Una giornata a dir poco frizzante dove, manco a dirlo, le sorprese non sono certo mancate. Dalla Juventus che vince a fatica contro l’Empoli, al Milan che, chiamato a riscattarsi dopo la sconfitta nel derby, cade a Marassi. Dal Napoli che stravince 4-1 in casa della Roma alla Lazio che batte l’Inter e si ricandida prepotentemente per un posto in Champions League. Ma in queste ore sono due i temi caldi che tengono banco tra i tifosi: la crisi della Roma e il caso Icardi, più aperto che mai. Per i primi sembra che la cura Ranieri non sortisca gli effetti sperati e, com’era prevedibile, è chiaro che la crisi di risultati abbia radici più profonde delle eventuali responsabilità che possono essere addossate ad un allenatore.  Per quanto riguarda invece l’attaccante argentino la situazione è in continuo divenire ed al momento è difficile capire se Icardi tornerà o meno a disposizione per la prossima partita.

Ma andiamo a vedere chi sono i protagonisti di quest’ultima giornata di Serie A:

Promossi

Napoli: gli azzurri espugnano l’Olimpico con un impetuoso 4-1 che getta più che mai la Roma nel caos. I Partenopei dominano la gara in lungo e in largo e grazie alla gestione di Ancelotti riescono a mettersi in mostra anche i giocatori che tra infortuni e scelte tecniche trovano meno spazio. Uno su tutti Verdi che condisce la sua prestazione con un gol e un assist per Milik.

Zapata: l’attaccante della dea si conferma tra le certezze di questa Serie A e con la sua doppietta trascina l’Atalanta alla vittoria.

Kean: settimana da favola per questo ragazzo prodigio, prima protagonista in nazionale e poi con la Juventus. Nonostante l’infortunio nel riscaldamento di Dybala, Allegri decide di lasciarlo fuori ma alla fine si rivelerà essere il suo asso nella manica. Così Kean entra e segna decidendo un match che per i bianconeri rischiava di mettersi male.

Bocciati

Inter: proprio quando tutti pensavamo che la telenovela Icardi avesse trovato il suo “lieto fine” scoppia nuovamente il caos. Prima l’attaccante viene spedito in tribuna, poi nel post gara è Spalletti a riaprire il caso con toni molto forti definendo “umiliante” per i tifosi questa mediazione per far tornare Icardi a giocare. Se da un lato per molti non si può non essere d’accordo con la decisione del mister e della società, è altrettanto indubbio che le parole del tecnico torneranno ad incendiare l’ambiente nerazzurro.

Roma: sconfitta a dir poco pesante, i giallorossi sono sempre più allo sbando e la qualificazione in Champions che nel girone di andata sembrava una mera formalità è in serio pericolo. Fortunatamente per loro Inter e Milan continuano a lasciare punti per strada ma Lazio e Atalanta fanno scivolare la lupa in 7° posizione, al momento fuori da tutto.

Donnarumma:  pur ammettendo che alla luce della prestazione la Sampdoria avrebbe comunque meritato la vittoria e, sebbene capiti anche ai migliori di sbagliare, al netto del risultato, l’errore del giovane portiere rossonero è stato decisivo.

 

Di seguito tutti i risultati:

Chievo Verona 0 – 3 Cagliari

Udinese 2 – 0 Genoa

Juventus 1 – 0 Empoli

Sampdoria 1 – 0 Milan

Parma 1 – 3 Atalanta

Fiorentina 1 – 1 Torino

Frosinone 0 – 1 SPAL

Roma 1 – 4 Napoli

Bologna 2 – 1 Sassuolo

Inter 0 – 1 Lazio

 

Alessio Nicolosi